The news is by your side.

Convention aquilana per parlare delle linee di sviluppo rurale con Gal e Borghi Autentici

L’Aquila. Nuovo appuntamento del Gal Gran Sasso Velino e Associazione Borghi Autentici d’Italia dedicato al Programma di sviluppo rurale. Domani alle 9.30 nella sala convegni sextantio-albergo-diffuso1441dell’Hotel La Dimora del Baco, in località Centi Colella all’Aquila, si terrà il secondo incontro su “La nuova programmazione comunitaria 2014-2020: da un quadro conoscitivo comune al focus sul Psr Abruzzo e sul nuovo approccio Leader”. Numerosi gli interventi confermati ed auspicati in questo secondo seminario programmato dopo quello di Avezzano, e realizzato nell’ambito del percorso del progetto “Marketing Territoriale” dell’area GAL Gran Sasso Velino. Apriranno i lavori Manuela Cozzi Direttore del GAL Gran Sasso Velino, Luciano D’Alfonso, presidente della Regione, Giovanni Lolli, vice presidente della Regione, Massimo Cialente, sindaco dell’Aquila, il delegato regionale dell’Associazione Borghi Autentici d’Italia Vincenzo Nuccetelli, Lorenzo Berardinetti presidente III commissione consiliare, Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive, i consiglieri regionali Pierpaolo Pietrucci e Andrea Gerosolimo, Antonio Cardelli, capo progetto dell’associazione Borghi Autentici d’Italia. Le relazioni saranno curate da Antonella Bonaduce, consulente Associazione Borghi Autentici d’Italia, che si occuperà di: “La politica di coesione 2014-2020. Strategie della nuova programmazione comunitaria per lo sviluppo locale”; Antonio Di Paolo, del Dipartimento sviluppo economico e politiche agricole Regione Abruzzo su: “La programmazione regionale e le linee di sviluppo del PSR Abruzzo 2014-2020: articolazione del budget in relazione alle priorità e alle focus aree; misure e interventi a beneficio delle aree interne”; un ricercatore Inea per una “Sintesi dell’analisi Swot e fabbisogni territoriali emersi per la destinazione delle risorse”. Concluderanno l’assessore regionale all’Agricoltura, Dino Pepe, con un intervento su: “Politiche di riequilibrio territoriale e di valorizzazione delle aree interne; le politiche locali bottom up” e l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Donato Di Matteo che parlerà di: “Sviluppo sostenibile al centro della programmazione unitaria”. L’incontro è aperto al pubblico.