The news is by your side.

Cordisco: bollette aumentate per colpa del centrodestra, Marsilio si dimetta invece di fare politica sui giornali

Chieti. “Febbo in un triste e inutile comunicato scrive una grande verità: “Il segretario del Pd deve sapere che oggi governa il centrodestra”. Finalmente dice una cosa seria. Siccome le bollette aumentano quando al governo c’è il centrodestra (come dice l’assessore Febbo) la colpa è chiaramente del centrodestra. Non è un caso, anzi è la seconda volta che durante la sua gestione i cittadini pagano tra il 25 e il 40% in più di bollette dei rifiuti. E non è un caso che ciò accade quando chi governa perde tempo a fare passerelle e comunicati stampa invece di amministrare”

A dichiararlo è il segretario del Pd Chieti Gianni Cordisco che prosegue affermando: lo scorso 22 Marzo il Presidente della Regione Marco Marsilio è venuto nel vastese. Una passeggiata all’ospedale (che il centrodestra di Febbo e Chiodi aveva chiuso), una visita al mare di Casalbordino per fare belle foto e un saluto agli amici di alcune aziende. Strano però che non è passato dove esiste una forte emergenza che peserà sulle tasche dei cittadini, e forse sull’ambiente.

Come mai non è andato, con la schiera di uomini del centrodestra, a visitare e chiedere informazioni sul Civeta? Come mai l’assessore non spiega perché le colpe sono del centrosinistra? Come mai non dice che il Civeta e i rifiuti sono già in mano ai sindaci? Come mai non dice che l’Agir è votato dai sindaci e ha eletto nel vastese un sindaco del centrodestra – Tiziana Magnacca – che si è limitato a fare comunicati stampa?

Caro assessore non posso dimettermi perché devo proteggere i cittadini da chi, come lei e Marsilio, pensa di governare con foto e comunicati stampa. Quando imparerete ad amministrare senza aumentare tariffe a danno ai cittadini mi dimetterò. Intanto dimettetevi voi così evitate di rivedere la rabbia di chi riceverà bollette salate per la vostra inutile attività giornalistica. Meno comunicati e più soluzioni!

Il vostro compito è cercare soluzioni veloci e poi accertare anche la colpa politica. Mi chiedo che fine abbia fatto l’assessore all’ambiente! Si è già dimesso o è in ferie? Mi chiedo dove si trova in queste ore il rappresentante eletto dai sindaci all’Agir e chiedo conto del suo operato.

Mi chiedo, caro assessore, perché le tariffe aumentano sempre in mano al centrodestra. E mi chiedo come un CdA del centrodestra, che si voleva rinnovare l’incarico violando la legge Agir e che è stato commissariato per questa ragione, intende sanare il danno fatto.

Quando si dimetterà lei assessore, che dopo 30 anni di regione e poltrone non ha dato benefici, saremo tutti più sereni e potremmo dimetterci anche noi. E mi chiedo infine perché il comune di San Salvo è ancora debitore di 700 mila euro nei confronti dell’ente Civeta che amministra. Dica qualcosa al suo amico sindaco, caro assessore, poiché Vasto e Cupello con il commissario hanno sanato i debiti. Il debito di San Salvo potrebbe finanziare l’emergenza evitando di aumentare le bollette ai cittadini. Le piace la soluzione?