The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Coronavirus, a Montorio al Vomano didattica a distanza fino a sabato. Acquistati laptop e aturimetri

Il sindaco Altitonante: "non ci sono problemi sanitari, ma il sistema scolastico ha bisogno di aiuto"

Montorio al Vomano. Il sindaco di Montorio al Vomano, Fabio Altitonante, in accordo con l’Asl di Teramo, ha deciso di sospendere da domani fino a sabato 7 novembre le lezioni in presenza per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria presenti nel proprio Comune.

“Attualmente nelle scuole di Montorio non c’è un problema sanitario e i contagi non sono avvenuti all’interno dei plessi. Questo è il primo punto su cui fare chiarezza”, ha sottolineato il sindaco, “su 710 alunni, in seguito al tracciamento fatto nelle ultime settimane grazie all’Asl, abbiamo evidenziato una positività pari circa al 4% della popolazione scolastica. Quasi tutti i bambini sono asintomatici o paucisintomatici e il loro contagio non sarebbe mai emerso senza l’importante lavoro di contact tracing che abbiamo fatto”.

“È emersa tuttavia una criticità organizzativa”, precisa il primo cittadino, “che ha messo in crisi il sistema scolastico. Valutando il contesto, al di là dell’analisi dei parametri sanitari in capo all’Azienda sanitaria locale, abbiamo ritenuto utile uno stop di 72 ore per dare un maggior respiro alle scuole. La dirigenza, infatti, si è trovata impreparata a fronteggiare una diversa gestione, seguendo le nuove indicazioni operative e i recenti protocolli anti Covid”.

Infine il sindaco ha ribadito “che la scuola avrà tutto il mio aiuto e il massimo supporto dell’amministrazione comunale sia nell’organizzazione che nelle dotazioni tecniche e informatiche. Abbiamo già acquistato laptop e altre strumentazioni tecnologiche per potenziare la didattica a distanza o integrata, compresa l’ottimizzazione delle connessioni internet. Abbiamo comprato, e sono già pronti per l’uso, anche 5 generatori di ozono per la sanificazione, che saranno adoperati per la disinfezione quotidiana degli ambienti scolastici, oltre a offrire un servizio gratuito ai commercianti di Montorio”.

“Ci siamo dotati di 100 nuovi saturimetri per i cittadini sintomatici da monitorare e abbiamo aumentato il servizio per i cittadini, grazie alla collaborazione della Protezione Civile, con un nuovo numero dedicato alle informazioni sul Covid”, conclude il sindaco, “in più, ho già avanzato una richiesta all’Asl, affinché il Poliambulatorio si trasformato in punto diagnostico per il territorio, quindi, diventi il riferimento sia per i cittadini montoriesi che per quelli degli altri Comuni limitrofi dove fare i tamponi molecolari”.