The news is by your side.

Coronavirus, Abruzzo sesta regione in Italia con mortalità più alta: ecco l’analisi dei dati

Pescara. Il trend è al ribasso ma servono conferme. I dati abruzzesi, questa volta, non fanno eccezione e dimostrano, chiaramente, che ci sono meno ricoveri e di conseguenza un incoraggiante alleggerimento della pressione sui presidi ospedalieri: -8,06% le terapie intensive, -7,55% i ricoverati nei reparti per un totale di -7,63% degli attuali ospedalizzati. Positivo il balzo in avanti dei guariti +17,23%. Ma è ancora drammaticamente  troppo alto il numero dei decessi, 15 (+8,37%) registrati nella giornata di ieri, è il numero più alto dell’inizio dell’emergenza, con un tasso generale che piazza l’Abruzzo al sesto posto in Italia con il 10%.

La situazione in Abruzzo. Sono stati registrati, nella nostra Regione, dall’inizio dell’emergenza 1931 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, anche attraverso l’Istituto Zooprofilattico di Teramo e l’Università di Chieti. Rispetto al giorno precedente si registra un aumento di 72  (+3,87%) nuovi casi. 306  (-7,55%) pazienti sono ricoverati in ospedale, 57 (-8,06%) sono in terapia intensiva e nello specifico 14 in provincia dell’Aquila, 12 in provincia di Chieti, 22 in provincia di Pescara e 9 in provincia di Teramo. Sono in tutto 393 (-7.63%) gli attuali ospedalizzati mentre gli altri 1203 (+5,43%) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza da parte delle Asl e a questi vanno aggiunti anche i deceduti e i guariti. Il totale degli attualmente positivi è di 1566 (+2,08%).

I nuovi guariti e il tasso di mortalità. 194 (+8,37%) sono i pazienti deceduti in totale di cui 15 nella giornata di ieri. Nella nostra regione il tasso di letalità è del 10%, più alto di tutte le nostre regioni vicine e più alt di tutte quelle del sud. Va precisato che questi dati sono raccolti ai solo fini di elaborazione statistica e non possono essere considerati come dati epidemiologici ufficiali. Salgono a 171 (+17,23%) i pazienti guariti e di questi 146 quelli che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 25 guariti quelli cioè che hanno risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi.

Il rapporto nuovi contagiati-tamponi giornalieri. Dei 72 (+3,87%) casi positivi al Covid 19 registrati ieri, 2 fanno riferimento alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 8 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 34 alla Asl di Pescara e 28 alla Asl di Teramo. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 16847   (+6,31) test, di cui 11188 sono risultati negativi. Sono stati 1001 (+6,31%) i test della giornata di ieri. Ogni 14 tamponi fatti 1 è positivo e il rapporto nuovi contagiati-tamponi giornalieri è del 7.2%.

 La mappa del contagio. Del totale dei casi positivi, 199, che corrisponde all’11%, si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 369, il 19%, alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 805, pari al 41%, alla Asl di Pescara e 558, il 29% alla Asl di Teramo.