The news is by your side.

Coronavirus, anche asintomatici lo diffondono nell’ambiente: ecco i dati di una ricerca della Società Americana di Microbiologia

L’igiene ambientale è ancora più importante del previsto, soprattutto nei luoghi chiusi, perché anche gli asintomatici diffondono le particelle del virus Sars-Cov2 sugli oggetti. Lo indica la ricerca pubblicata sulla rivista mSphere, della Società Americana di Microbiologia, e condotta dal gruppo dell’università cinese di Sichuan guidato da Zhiyong Zong.

I dati, scrivono i ricercatori, indicano che “dovrebbe essere data ancora più importanza alla rigorosa pulizia dell’ambiente”. Lo studio è stato condotto in Cina, nell’ospedale di Chengdu, analizzando gli oggetti delle camere di 13 pazienti, di cui due asintomatici risultati positivi al virus e ricoverati in isolamento. Tutte le persone considerate nella ricerca erano ricoverate in stanze per il biocontenimento, con una pressione lievemente più bassa rispetto ai locali adiacenti, in modo che la direzione di eventuali flussi d’aria fosse sempre dal corridoio alla stanza e mai viceversa. In ogni
stanza i ricercatori hanno prelevato campioni di aria e dalle superfici toccate più frequentemente, come maniglie, interruttori, lavandino, pulsante di scarico del water, comodini, lenzuola e cuscini. E’ emerso così che, mentre il virus risultava assente dai campioni di aria, erano invece positivi al virus Sars-Cov-2 44 campioni sui 112 raccolti dalle superfici (pari al 39,3%) erano positivi.

Tra questi ultimi c’erano quelli prelevati dalla stanza di una persona asintomatica e questo risultato, hanno osservato i ricercatori, indica che le persone asintomatiche “possono contaminare l’ambiente circostante e quindi far sì che le persone che hanno un contatto diretto con loro, come i loro familiari e gli operatori sanitari, siano esposte alla Sars-CoV-2”. I dati indicano inoltre che isolare degli asintomatici a casa può comportare rischi per i loro familiari, mentre il ricovero in ospedale potrebbe essere un’opzione migliore.