The news is by your side.

Coronavirus, attivato nuovo pre-triage al pronto soccorso dell’ospedale dell’Aquila

L’Aquila. “Nel rispetto dei tempi contrattualizzati di 21 giorni”, sono stati ultimati i lavori di adeguamento locali pre-triage nel pronto soccorso dell’Ospedale San Salvatore di L’Aquila. Sono stati attivati il pre-triage all’interno del pronto soccorso e quattro stanze per l’isolamento dei pazienti Covid positivi, ove i pazienti potranno essere assistiti in completa sicurezza: i nuovi locali, realizzati nel rispetto di tutte le norme vigenti in materia, sono dotati di impianto di estrazione dell’area che garantisce la pressione negativa degli stessi evitando così il rischio di infezioni. Lo fa sapere con una nota il direttore generale della Asl provinciale dell’Aquila, Roberto Testa.

“Questo, oltre a permettere un miglioramento della capacità ricettiva della struttura per i pazienti, ha comportato anche un significativo miglioramento delle condizioni di lavoro del personale sanitario che può ora operare all’interno di locali più confortevoli e meglio organizzati che vanno a sostituire la provvisorietà delle tende e del container che, comunque, a buon conto, saranno smantellate solo dopo il passaggio del picco di epidemia”, spiega il dg, “grazie alla razionalizzazione degli spazi, è ora possibile garantire la separazione dei percorsi in completa sicurezza per i pazienti e il personale sanitario. A garanzia di una maggiore umanizzazione delle cure, le stanze sono tutte singole e dotate di bagno”.

I lavori realizzati riguardando uno degli 8 interventi previsti per la Asl dell’Aquila Avezzano Sulmona dal piano di potenziamento della rete ospedaliera emergenza Covid proposto dalla Regione Abruzzo al competente Ministero e che si sta realizzando sotto il diretto controllo del Commissario Delegato, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. Gli altri interventi sono alcuni in fase di esecuzione lavori e la restante parte in fase di scelta del contraente.

“Non appena si renderanno disponibili gli ulteriori locali (prevedibilmente entro una settimana) si darà avvio ai lavori del secondo lotto ultimati i quali, il Pronto Soccorso del nostro ospedale potrà avere garantito lo spazio necessario per permettere al personale sanitario di svolgere in completa sicurezza e maggiore umanizzazione”, chiarisce il manager, “i propri compiti”.