The news is by your side.

Coronavirus, Corneli (M5s) scrive alla Asl di Teramo: necessaria collaborazione per scongiurare terza ondata

Teramo. “Come da accordi intercorsi, ed anche a nome dei nostri consiglieri comunali della provincia di Teramo,  chiedo di mettermi al corrente dei dati che seguono”. Così l’on Valentina Corneli Portavoce m5s in una lettera aperta rivolta alla Asl di Teramo.

” Numero di posti letto in terapia intensiva Covid e oscillazione del tasso di occupazione; numero di posti letto in terapia intensiva ordinaria; tasso di mortalità dei malati di Covid in Provincia di Teramo; dati sul numero di accessi in pronto soccorso da nel trimestre ottobre-dicembre 2020 (se possibile a confronto con i dati dello stesso periodo del 2019);  stato della diffusione del vaccino anti-influenzale; report sull’efficacia dei protocolli di cura adottati dalla nostra Asl; report sull’utilizzo e la raccolta del plasma iper immune. Reputo che”, prosegue Valentina Corneli,” la conoscenza di tali dati sia fondamentale per l’elaborazione di un’azione politica organica, efficace ed effettivamente bilanciata sulle reali esigenze del sistema, anche in considerazione delle misure da predisporre urgentemente al fine di evitare la c.d. terza ondata. In tal senso, vorrà cortesemente consentirmi di suggerire sin da ora che il nostro sistema necessita assolutamente di un tracciamento dei casi di contagio più efficace, nonostante la bassa affluenza lo screening sul territorio si è svolto in maniera proficua (con l’eccezione della città di Roseto in cui inspiegabilmente
sono state utilizzate scuole aperte creando commistione con gli studenti), ma il potenziamento del sistema di esecuzione dei tamponi deve essere strutturale e rafforzato in vista di gennaio e dell’auspicabile allentamento delle misure restrittive, e della prevedibile e contestuale diffusione dell’influenza stagionale se la somministrazione del vaccino non è stata massiva”.

“In tali prospettive, potrebbe essere ragionevole individuare sin da ora concrete modalità operative per sottoporre tutti gli studenti delle scuole e delle università a tampone rapido prima del rientro dalle festività natalizie, il che
consentirebbe sicuramente la riapertura degli istituti con maggiore serenità da parte di tutti. Non da ultimo, solleciterei un approccio razionale ed organico alla campagna di vaccinazioni anti covid su cui tutti abbiamo riposto enormi aspettative. Occorre pertanto rendere pubbliche sin da subito le modalità, i tempi e
la calendarizzazione dei soggetti che man mano verranno sottoposti a vaccino. Sulla campagna di sensibilizzazione credo che sia sufficiente quella nazionale, che i nostri medici sicuramente sapranno valorizzare. Sono convinta che solo dal massimo impegno di tutti si riuscirà a superare questo momento di fatica e preoccupazione che coinvolge tutti, sia chi deve prendere decisioni, sia chi se ne ritrova destinatario, e pertanto ho l’auspicio che tutte le istituzioni dello Stato lavorino al meglio in questa delicata situazione. Da parte mia – e nostra – ovviamente, troverà come sempre massima collaborazione”, conclude Valentina Corneli.