The news is by your side.

Coronavirus e Natale, ad Atessa nasce l’app della solidarietà: per la crescita e sviluppo del territorio

Atessa. Manca poco al Natale, festività da sempre vissuta come momento di gioia, raccoglimento e tradizione. Per via della pandemia, che ci ha colpiti, quest’anno sarà un Natale diverso, ma non meno sentito. “Perché il Natale è anche uno stato d’animo. Per questo motivo”, dice il sindaco Giulio Borrelli, “la nostra amministrazione ha giudicato importante illuminare la città come segno di fiducia e di speranza nel futuro, oltre che per ricreare l’atmosfera natalizia. Restiamo, naturalmente, sempre attenti e sensibili soprattutto verso le persone e le categorie in difficoltà. Nasce, così, l'”App della solidarietà”, che consentirà alle famiglie di beneficiare del Fondo che il Comune ha predisposto per fare acquisti nei negozi di Atessa, permettendo di ridare speranza anche ai commercianti, fortemente colpiti dalle misure emergenziali”.

“Non ci limitiamo, comunque, agli interventi natalizi”, sottolinea il primo cittadino, “guardiamo oltre, per la crescita e lo sviluppo del territorio. Venerdì apre il “Centro Servizi al Cittadino”, in corso Vittorio Emanuele, 14. E’ una struttura che ospiterà uffici e attività utili per gli abitanti di Atessa e di tutta la Val di Sangro. Ci saranno: la SIAE; l’Ufficiale giudiziario; alcuni patronati; la SASI, che raddoppierà le ore di apertura al pubblico, soprattutto nei periodi di emissione delle bollette. I lavori ( costo 60 mila euro) di sistemazione dei locali, eseguiti in economia dal Comune, non hanno avuto bisogno di particolari autorizzazioni e cartellonistiche. Quello che ha richiesto particolare impegno e autorizzazioni è lo Sportello dell’INPS, novità assoluta in provincia di Chieti, che, con l’aiuto delle direzioni nazionale, regionale e provinciale dell’Istituto, stiamo cercando di mettere al servizio non solo degli atessani, ma anche dei cittadini di altri 22 Comuni. All’inaugurazione di venerdì, che avverrà nel rispetto delle norme sanitarie, parteciperanno Luciano Busacca e Federico Fumo, rispettivamente direttore regionale e provinciale dell’Inps, Gianfranco Basterebbe, presidente della Sasi e Annarita D’Aurizio, presidente del’associazione Commerciate”.

“E’ una struttura”, conclude il sindaco Borrelli, “che ha un duplice scopo: servire meglio i cittadini di un intero territorio e contribuire a rianimare il centro storico di Atessa. Auspico, a questo punto, che il centrodestra atessano -superando atteggiamenti pregiudiziali tenuti finora- voglia condividere con noi l’importanza di quest’opera”.