The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Coronavirus, ecco come è arrivata fino al 10.3% la mortalità in Abruzzo (Video)

Pescara. Buone notizie sul fronte dei contagi in Abruzzo. Per il secondo giorno consecutivo i casi sono in calo, con un significativo segno meno nella giornata di ieri: sui 985 tamponi analizzati dai tre laboratori attivi sul territorio, “solo” 32 i casi positivi, pari a una percentuale del 3,2% sul totale. Un netto calo rispetto al 9,6% del giorno precedente quando di tamponi ne erano stati analizzati 552 per un totale di 53 casi di positività. In totale sono 2.245 (+1,44%) i casi dall’inizio dell’emergenza. Un trend stabile in calo che sembra aver iniziato una consolidata discesa si registra ancora una volta nelle terapie intensive dove sono 52 (-3,70%) i pazienti ricoverati, ovvero 2 in meno rispetto agli ultimi due giorni e 10 (-16,12%) in meno rispetto agli ultimi sette giorni. Ad oggi si è raggiunto il 52% della loro capienza massima disponibile (Liguria 73% – Piemonte 66% – Molise 9% – Calabria 8%). In diminuzione di 6 unità i ricoveri in ospedale. Sono 1800 (+1,23%) gli attualmente positivi. Continua però l’escalation del tasso di letalità in Abruzzo: ancora 8 persone hanno perso la vita in 24 ore portando il totale a 232.

La situazione in Abruzzo. Nell’ultimo bollettino emesso dal servizio prevenzione e tutela della salute dell’assessorato regionale alla sanità, viene reso noto che sono stati registrati dall’inizio dell’emergenza, 2245 (+1,44%) casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti dai laboratori di riferimento regionale. Rispetto al giorno precedente si registra un aumento di 32 nuovi casi. Sono 345 (-1,70%), 6 in meno rispetto a ieri, i pazienti ricoverati in ospedale; 52 i pazienti in terapia intensiva per un totale di 397 (-1,97%) ospedalizzati mentre gli altri 1403 (+2,18%) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza da parte delle Asl e a questi vanno aggiunti anche i deceduti e i guariti. Il totale degli attualmente positivi è di 1800 (+1,23%).

I nuovi guariti e il tasso di letalità. 232 (+3,57%) sono i pazienti deceduti in totale, di cui 8 nella giornata di ieri. Nella nostra regione il tasso di letalità è del 10,3% (Lombardia 18,2% – Liguria 13,7% – Molise 5,8% – Umbria 4%). Va precisato che questi dati sono raccolti ai soli fini di elaborazione statistica e non possono essere considerati come dati epidemiologici ufficiali. Salgono a 213 (+0,94%) i pazienti guariti e di questi 173 quelli che da sintomatici, con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 40 quelli che hanno risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi.

Il rapporto dei tamponi giornalieri somministrati. Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus sono stati eseguiti complessivamente 20935 (+1,28) test, di cui 11165 sono risultati negativi. Nel totale viene considerato anche il numero degli esami presi in carico e tuttora in corso. La variazione di tamponi somministrati rispetto al giorno precedente è di 268 test. Su 8 tamponi fatti 1 è positivo e il rapporto nuovi contagiati-tamponi giornalieri è del 11,9%.

La mappa del contagio. Del totale dei casi positivi: 228, pari all’10%, si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila dove nella giornata di eri si sono registrati 8 nuovi casi; 469 pari al 21% alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti dove in ventiquattro ore sono aumentati di 4 i positivi; 947 pari al 42%, alla Asl di Pescara, qui in una giornata i nuovi casi sono stati 18 e 601 pari al 27% alla Asl di Teramo, dove sono stati 2 i nuovi casi.