The news is by your side.

Coronavirus, emergenza sulla sanità già disastrata. Paghiamo tagli sui piccoli ospedali

Pettinari (M5S) in conferenza stampa: "cittadini e imprese ne pagano conseguenze"

Pescara. “Dopo aver anticipato, come dice il presidente Marsilio, la zona rossa, oggi tutte le Regioni ne sono uscite, tranne l’Abruzzo. Anche le associazioni di categoria dicono che questo mancato allineamento è colpa solo di Regione Abruzzo e quindi c’è una precisa responsabilità politica, perché non sono stati in grado di pianificare, programmare e organizzare. Il Covid è piombato su una Sanità già distrutta”. Così il vice presidente del Consiglio regionale d’Abruzzo Domenico Pettinari, in quota Movimento 5 stelle, in conferenza stampa.

“Non è tanto il problema del Covid e dell’emergenza sanitaria, ma una Sanità depotenziata e declassata che si è trovata di fronte a una bomba. Oggi siamo di fronte a problemi sui vaccini, problemi per i posti letto e ospedali ingolfati. Sono stati fatti tagli sopratutto ai piccoli ospedali che riversano pazienti negli ospedali più grandi e devono fare i conti con problemi grandi anche per mancanza di medici e infermieri. Tutte cose che denuncio da anni”. “Mi auguro che questa situazione possa migliorare”, conclude il pentastellato, “ma oggi i cittadini e le imprese con gli esercenti stanno pagando le conseguenze di questa situazione”.