The news is by your side.

Coronavirus: impennata a 75 casi in Abruzzo, 21 positivi nella notte. Si teme per la dotazione di posti letto in regione

Ci sono anche pazienti giovani ricoverati in terapia intensiva

Pescara. Aumento incisivo nella notte dei casi positivi di coronavirus in Abruzzo.  I dati  costantemente aggiornati, anche più volte al giorno, e il trend è ancora in crescita, preoccupano per quanto riguarda la dotazione di posti negli ospedali.  Dalle analisi concluse nella serata di ieri nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, erano emersi 15 nuovi casi positivi al Covid 19.

Si era arrivati a quota 54 e ciò sembrava preoccupante. Ora l’impennata in poche ore fa registrare altri 21 casi in poche ore. In Abruzzo salgono quindi a 75 i positivi. Dei nuovi 21 si trovano 8 all’ospedale di Pescara, 5 all’ospedale di Chieti, uno all’ospedale di Teramo, due all’ospedale dell’Aquila, e 5 a Penne.

Gli altri casi di ieri sera invece riguardavano un tampone eseguito, sempre all’ospedale di Pescara, sul cadavere di un uomo di 68 anni deceduto improvvisamente. Altri 6 facevano riferimento al caso dei giorni scorsi registrato a Penne: si tratta di 5 donne e un uomo, tutti in isolamento domiciliare. A Teramo gli altri 2 positivi di ieri: si tratta di due uomini, uno ricoverato e l’altro in isolamento. A Chieti era stato invece ricoverato un uomo di Ortona. Gli ultimi 3 casi, presi in carico dal 118, riguardavano una donna e due uomini.

Tra i 75 positivi, ci sono anche pazienti giovani ricoverati in terapia intensiva. A Pescara, ad esempio, per tre persone l’età va dai 38 ai 42 anni. Le località di provenienza sono Città Sant’Angelo, Penne e Pianella. Tutti hanno una grave insufficienza respiratoria e sono sottoposti a ventilazione meccanica.