The news is by your side.

Coronavirus: in Abruzzo 64 nuovi casi, mai così pochi da oltre 2 mesi, ma anche pochi tamponi

L’Aquila. Sono 64 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Per vedere numeri tanto bassi bisogna tornare indietro di due mesi e mezzo, al 7 ottobre, quando i contagi furono 60. I nuovi casi sono emersi dall’analisi di 1.449 tamponi: anche in questo caso, per vedere numeri così bassi di test, bisogna tornare a quei giorni. E’ risultato positivo il 4,42% dei campioni analizzati nelle ultime ore. Si registrano cinque decessi: il bilancio delle vittime sale a 1.129.

Dei nuovi positivi, il più giovane ha quattro anni, il più anziano 90. Quelli con età inferiore ai 19 anni sono 9: tre in provincia dell’Aquila, uno in provincia di Pescara, quattro in provincia di Chieti e uno in provincia di Teramo. I cinque decessi recenti riguardano persone di età compresa tra 59 e 95 anni: tre in provincia dell’Aquila, uno in provincia di Chieti e uno residente fuori regione. Gli attualmente positivi sono 374 in meno e scendono a quota 12.666: 555 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 43 (+1, con 4 nuovi ricoveri) in terapia intensiva. Al momento è occupato il 22,75% dei 189 posti letto di terapia intensiva disponibili nelle quattro Asl. Gli altri 12.068 positivi (-373) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

I guariti sono 19.739 (+432). Dei 33.534 casi complessivi abruzzesi, 10.615 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+21 rispetto a ieri), 6.594 in provincia di Chieti (+22), 6.856 in provincia di Pescara (+9), 9.038 in provincia di Teramo (+15) e 274 fuori regione (-1), mentre per 157 (-3) sono in corso verifiche sulla provenienza.