The news is by your side.

Coronavirus, Marsilio: l’Abruzzo è rientrato da zona di allarme, Rt a 0.8%

Il Governatore: "terapie intensive occupate al 25,9% e reparti covid al 39,1%"

L’Aquila. “Con i dati diffusi oggi si registra un ulteriore calo dei posti letto occupati negli ospedali. Il tasso di occupazione nella terapia intensiva è del 25,9%, quello dell’area medica del 39,1% mentre l’Rt è stabilmente intorno allo 0,8. Su tutti i principali indicatori l’Abruzzo registra il rientro dalle zone di allarme”. Lo afferma, alla luce degli ultimi dati, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. I dati illustrati anticipano la certificazione dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari (Agenas), che è ferma alle percentuali di ieri.

Marsilio si sofferma in particolare sul tasso di occupazione dei posti letto, perché con l’aggiornamento odierno l’Abruzzo torna al di sotto delle soglie di allarme, pari al 30% per le terapie intensive e al 40% per l’area non critica. Già ieri il governatore aveva detto che avendo “anticipato la cura, abbiamo anticipato anche il ritorno alla normalità e siamo già praticamente in zona gialla, siamo in pieno scenario uno”, auspicando che il Governo non voglia “insistere con una classificazione interamente basata sull’interpretazione di una norma”.