The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Coronavirus: più preoccupante il trasporto pubblico che la riapertura delle scuole

“Nell’ambiente scolastico credo si riesca ad attuare il rispetto delle regole. Credo la criticità venga piuttosto dai trasporti. Bisognerebbe, laddove possibile, modificare gli orari di ingresso a lavoro per evitare sovraffollamenti delle ore di punta. L’operazione è critica”. A mettere in luce la sua maggior
preoccupazione in vista dell’autunno, è stato il professore di Igiene e Sanità Pubblica all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

“Credo  che con i protocolli, con disciplina e il senso di responsabilità sia da parte di insegnanti
che degli studenti, l’ambiente scolastico non sia particolarmente a rischio”, anche perché “la disciplina è un concetto presente. Le maggiori criticità ci saranno, invece, sui mezzi di trasporto e nei luoghi di aggregazione, perché non dimentichiamoci che quest’estate l’epidemia ha ricominciato a circolare in situazioni come pub, discoteche, club, bar e ristoranti dove è più facile il contatto stretto. Quanto ai mezzi di trasporto, il problema è legato al numero di persone che possono ospitare e che non è stato programmato rispetto all’esigenza attuale del distanziamento. Possiamo pensare a lavorare su una dilazione degli orari di lavoro e in alcuni casi scolastici, per suddividere le persone, perché non possiamo pensare di raddoppiare treni o scuolabus”.