The news is by your side.

Testa illustra interventi per 3mln, più 800mila euro di apparecchiature. Ma ad Avezzano ancora manca il macchinario

Avezzano. Il Direttore Generale Roberto Testa rappresenta come “stiano procedendo speditamente gli interventi previsti sulla rete ospedaliera della Asl 1. Al riguardo ricorda che in data 8 ottobre 2020,  il presidente Marsilio è stato nominato da Arcuri Commissario delegato per l’attuazione degli interventi previsti nel piano che la Regione Abruzzo già nel precedente mese di giugno aveva trasmesso al competente Ministero. Il 15 ottobre 2020 il Commissario ha individuato le Asl quali soggetti deputati alla gestione delle necessarie procedure con indicazione dell’Ingegnere Mauro Antonello Tursini quale referente tecnico per la Asl1.

Gli interventi pervisti nel piano di riorganizzazione si sviluppano su tre distinte direttrici e comportano un investimento complessivo di oltre 3 milioni di euro a cui vanno aggiunti circa 800.000 euro di apparecchiature elettromedicali: Potenziamento delle terapie intensive degli ospedali dell’Aquila e Avezzano; Potenziamento e riorganizzazione funzionale delle terapie semintensive; Separazione percorsi e riorganizzazione funzionale del pronto soccorso degli ospedali di L’Aquila, Avezzano, Sulmona e Castel di Sangro. Immediato, con una tempistica record, è stato lo sforzo organizzativo posto in essere dall’Azienda, in un momento di emergenza e a fronte di una pandemia che pure ha coinvolto il nostro personale, tanto che ad oggi possiamo ben dire di aver svolto un grosso lavoro. Il finanziamento da parte della Banca Europea degli Investimenti (BEI) ha imposto il pedissequo rispetto del Codice degli appalti, senza deroga alcuna, sia per la fase di progettazione che di affidamento lavori e, ciò nonostante, possiamo ben dire di essere soddisfatti del lavoro fatto”. Nonostante questi fondi, però, ad Avezzano ancora non arriva il macchinario per i tamponi, uno strumento vitale e determinante per la gestione dell’emergenza sanitaria.

“Questa in sintesi”, spiega Roberto Testa,” lo stato dell’arte per gli 11 interventi programmati: Potenziamento della Terapia Intensiva dell’ospedale di L’Aquila I° e II° lotto con  8 posti letto e quindi per un totale di 16 posti letto: i lavori sono stati aggiudicati in data 12 dicembre   a fronte dell’affidamento della progettazione avvenuto in 19 ottobre; Potenziamento della Terapia Intensiva dell’Ospedale di Avezzano con o posti letto e quindi per un totale di 14posti letto: i lavori sono stati aggiudicati in data 12 dicembre  a fronte dell’affidamento della progettazione avvenuto in 19 ottobre; Potenziamento della Terapia Sub Intensiva dell’Ospedale di L’Aquila con riconversione di 15 posti letto di malattie infettive: il reparto, già con l’esecuzione di lavori a carico del bilancio aziendale, era stato messo a norma: il progetto ricompreso nel decreto 34, prevede la messa in opera di una nuova tac nel G8 e la costruzione di un nuovo corpo di fabbrica con percorsi dedicati e spogliatoi per il personale. In data 15 dicembre sono state avviate le procedure di gara per l’affidamento lavori con scadenza 21 dicembre; Potenziamento della Terapia Sub Intensiva dell’ospedale di Avezzano con riconversione di 6 posti letto di area medica: i lavori sono stati aggiudicati in data 12 dicembre u.s. a fronte dell’affidamento della progettazione avvenuto in 19 ottobre; Ridistribuzione spazi e percorsi differenziati per il pronto soccorso dell’Ospedale di L’Aquila: i lavori del I° lotto sono stati ultimati in data 16 novembre u.s. mentre quelli del II°, andata deserta la gara, saranno affidati entro il 21; Ridistribuzione spazi e percorsi differenziati per il pronto soccorso dell’Ospedale di Avezzano I° e II° lotto: i lavori sono stati aggiudicati in data 11 dicembre u.s. a fronte dell’affidamento della progettazione avvenuto in 21 ottobre; Ridistribuzione spazi e percorsi differenziati per il pronto soccorso dell’Ospedale di Sulmona I° e II° lotto: affidamento della progettazione in data 19 novembre, procedura di gara con scadenza al 23 novembre andata deserta, in corso l’affidamento all’operatore economico risultato aggiudicatario dell’accordo quadro di Invitalia; Ridistribuzione spazi e percorsi differenziati per il pronto soccorso dell’Ospedale di Castel di Sangro: i lavori sono stati aggiudicati in data 12 dicembre u.s. a fronte dell’affidamento della progettazione avvenuto in 19 ottobre.

“Da quanto sopra rappresentato si evince che tutte le procedure di gara per l’affidamento della progettazione, verifica e validazione del progetto e procedure di gara per la scelta dell’impresa sono state contenute in meno di due mesi grazie all’impegno delle articolazioni aziendali interessate. Infine, da non dimenticare, sempre per la terapia intensiva del San Salvatore, è in itinere l’intervento promosso e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di L’Aquila e altre Associazioni Onlus per un importo complessivo di 520.000 euro che in questa sede voglio ancora ringraziare”, conclude Roberto Testa.