The news is by your side.

Coronavirus, stazioni sciistiche: “è un disastro non poterle riaprire”

Presidente Marsilio: il nostro primario impegno è tutelare la salute

L’Aquila. “L’Abruzzo ha le principali stazioni sciistiche dell’intero Centro-sud, per noi è un disastro non poterle aprire, soprattutto nel periodo di massima richiesta, ma ci rendiamo conto che se non
cala la curva dei contagi sarà ben difficile pensare che i turisti possano arrivare”. Lo ha detto a ‘Buongiorno’, su Sky TG24, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio.

“Intanto bisogna provare a sconfiggere il virus: vale per la stagione sciistica, i consumi, il lavoro, la scuola. Il nostro primario impegno è tutelare la salute e fare in modo che sui nostri ospedali si allenti la pressione, permettendo di curare le persone e combattere il virus, compatibilmente con le attività economiche”. Marsilio chiede al Governo di “aprire intanto il paracadute. Le tensioni sociali nascono quando i cittadini colpiti da restrizioni non sanno se verranno protetti. Poi possiamo anche decidere di restare tutti chiusi in casa, se però qualcuno mette i soldi dentro il portafoglio e permette di fare la spesa e coniugare il pranzo con la cena. Se questo non accade e ci sono categorie che non ricevono sussidi, che non hanno più reddito o realtà che vedono fallire una stagione senza nessuna garanzia, questo rende più difficile fare scelte, anche coraggiose e impopolari, per tutelare la salute pubblica”.