The news is by your side.

Coronavirus: superati i 10mila casi nell’Aquilano, dal 9 ottobre +1.236%. Territorio più colpito

L’Aquila. Con un incremento di 124 casi rispetto a ieri, la provincia dell’Aquila supera quota 10mila contagi: dall’inizio dell’emergenza ad oggi sono stati complessivamente 10.049. Nell’Aquilano, territorio appena lambito dalla fase primaverile della pandemia, nella seconda ondata il virus ha circolato in modo rapidissimo, mandando in tilt i servizi sanitari. Il 9 ottobre, il totale provinciale era di appena 752 casi: in due mesi l’incremento è stato del 1.236%. Il 9 novembre i contagi totali erano 4.531, ma negli ultimi trenta giorni sono più che raddoppiati.

La provincia dell’Aquila, a lungo ultima in Abruzzo per numero complessivo di pazienti affetti da Covid-19, ha raggiunto il primo posto della classifica, superando il Pescarese – prima considerato il territorio più colpito del centro Sud Italia – lo scorso 30 ottobre, quando i casi complessivi erano 2.811.

La località più colpita, non solo a livello provinciale, ma anche regionale, è in assoluto la città dell’Aquila, che conta circa 2.900 casi da marzo ad oggi, anche più di Pescara (circa 2.200). Numeri imponenti pure ad Avezzano, con circa 1.350 contagi complessivi.