The news is by your side.

Coronavirus, una neonata di 4 mesi tra i cinque contagiati registrati oggi in Abruzzo

Pescara. C’è anche una bimba che, nata in pieno lockdown, non ha ancora compiuto quattro mesi tra i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime ore in Abruzzo. Sono in tutto cinque. Oltre alla bambina ci sono tre ragazzi del Teramano di 21, 22 e 23 anni e un 22enne di Pescara rientrato da Malta: si tratta del giovane il cui tampone, ieri, è stato il primo a risultare positivo tra quelli eseguiti all’aeroporto di Fiumicino.

Il totale dei casi abruzzesi sale a 3.570. Il bilancio delle vittime è fermo a 472: non si registrano decessi dal 28 luglio. La bimba di 4 mesi, residente in un centro della costa teramana, è in isolamento domiciliare. Il suo caso è emerso nell’ambito del tracciamento dei contatti di persone già positive: entrambi i genitori, infatti, hanno il Covid-19. Nel caso dei tre giovani, invece, come fattore comune ci sarebbe, secondo le prime informazioni, una cena cui hanno partecipato numerosi ragazzi, non solo abruzzesi, ma anche di altre zone. E’ in corso in tal senso l’indagine epidemiologica. In aumento gli attualmente positivi in Abruzzo, che sono 258: in ospedale ci sono 28 persone, una delle quali in terapia intensiva, mentre gli altri 230 sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 2.840. Dall’inizio dell’emergenza sono stati eseguiti complessivamente 141.741 test. Del totale dei casi positivi, 305 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila, 886 in provincia di Chieti, 1.654 in provincia di Pescara (+1 rispetto a ieri), 696 in provincia di Teramo (+4 rispetto a ieri) e 28 fuori regione, mentre per uno sono in corso verifiche sulla provenienza