The news is by your side.

Coronavirus, vietate le feste di Halloween in Abruzzo. Marsilio firma l’ordinanza

Il provvedimento sarà in vigore dalle ore 18 del 31 ottobre alle 5 del mattino seguente

L’Aquila. Vietate le feste di Halloween in Abruzzo, Marsilio firma l’ordinanza. Sono 482 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Come sta accadendo ormai quotidianamente, si tratta del dato più alto mai registrato. Sono emersi dall’analisi di 3.710 tamponi: è risultato positivo il 12,99% dei campioni analizzati, cioè la percentuale più alta delle ultime settimane. Sei i decessi recenti: il bilancio delle vittime sale a 540. Gli attualmente positivi superano quota 5.400 e, di conseguenza, aumentano i ricoveri.

Considerata l’emergenza, per scongiurare possibili assembramenti, il governatore Marco Marsilio vieta i festeggiamenti di Halloween. Dei nuovi casi, 183, cioè il 37,96%, sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Il paziente più giovane ha otto mesi, il più anziano ha 99 anni. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 75: 19 in provincia dell’Aquila, 8 in provincia di Pescara, 12 in provincia di Chieti e 36 in provincia di Teramo. I decessi recenti riguardano persone di età compresa tra 78 e 96 anni: uno in provincia dell’Aquila, due in provincia di Teramo e tre in provincia di Chieti.

È ancora L’Aquila la località abruzzese con più nuovi casi di coronavirus: sono 44, sul totale di 482 contagi recenti accertati in regione. Seguono Teramo, con 36 casi, Pescara (27), Giulianova (22) e Avezzano (20). Dodici i nuovi casi a Montesilvano. Quattro quelli accertati a Isola del Gran Sasso (Teramo), paese dove nell’ultimo mese ci sono stati 165 contagi su 4.630 abitanti: il 3,5% della popolazione ha contratto il virus. E’ quella di Teramo la provincia con più nuovi casi, 196, che portano il totale a 2.382. In testa alla classifica regionale per numero di casi complessivi, 2.665 (+62), c’è sempre il Pescarese. Segue a ruota, con 2.622 casi (+135), la provincia dell’Aquila, a lungo in ultima posizione: due mesi fa il totale era di 388 casi. Con il trend in crescita e i ritmi attuali, l’Aquilano potrebbe presto salire al primo posto in Abruzzo per numero di contagi totali.

In coda c’è il Chietino, con 1.816 casi (+64). Sale rapidamente il numero degli attualmente positivi al coronavirus in Abruzzo. Con i 482 nuovi casi odierni, al netto dei decessi e delle guarigioni, si registrano 415 malati in più, che portano il totale a 5.444. Una settimana fa erano 3.376. Aumentano i ricoveri, che sono complessivamente 357 (sette giorni fa erano 224). Del totale delle persone attualmente positive, 331 pazienti (+25 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 26 (invariato) in terapia intensiva, mentre gli altri 5.087 (+390) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 60 in più, per un totale di 3.690). Superata quota 280mila test eseguiti dall’inizio dell’emergenza. E Marsilio, per contrastare la corsa del virus, vieta le feste di Halloween.

“Vietata qualsiasi forma di festeggiamento della ricorrenza di Halloween, sia in spazi all’aperto sia in pubblici esercizi quali, a titolo di esempio, centri commerciali, supermercati, esercizi commerciali in genere, alberghi e altre strutture ricettive. E’ altresì fortemente raccomandato di evitare tali festeggiamenti anche in ambienti privati”, si legge nell’ordinanza firmata dal governatore che sarà in vigore dalle ore 18 del 31 ottobre alle 5 del mattino seguente