The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Corpo galleggia in mare, 50enne muore in acqua per un malore. Secondo decesso in pochi giorni

Casalbordino. Un uomo di Vasto è morto ieri mattina, probabilmente per un malore, mentre si trovava in mare davanti il litorale di Casalbordino. Il corpo dell’uomo, 50 anni, sarebbe stato notato galleggiare da alcuni bagnanti, che hanno allertato i soccorsi. I tentativi di rianimarlo sono stati inutili. L’uomo indossava una maschera da sub, un guanto e delle pinne. Secondo una prima ricognizione cadaverica effettuata dal medico legale della Asl2 Lanciano Vasto Chieti, Riccardo Di Tanna, l’uomo sarebbe morto a causa di un malore mentre si trovava in acqua. La salma, che è stata trasferita nell’ocarabinieri spiaggia marebitorio dell’ospedale di Vasto, è stata riconsegnata alla famiglia. Sabato a perdere la vita sulla spiaggia pescarese una donna, morta dopo essere entrata in acqua. Nonostante i soccorsi siano scattati immediatamente non c’è stato niente da fare per Elisabetta Berardocco di 76 anni. Il suo cuore ha smesso di battere in pochi istanti mentre stava trascorrendo un tranquillo sabato mattina in spiaggia con il marito. A nulla sono valse le manovre di rianimazione praticate prima da un medico che si trovava lì in quegli istanti, e subito dopo dal personale sia della Croce rossa che del 118, i primi arrivati in bicicletta e gli altri in ambulanza. Le manovre, andate avanti per alcuni minuti, non hanno avuto l’effetto sperato e il corpo privo di vita della donna è stato trasportato all’obitorio. Il tragico episodio si è verificato nel tratto di mare antistante il Lido del carabiniere erano all’incirca le 10.35, la donna era appena entrata in acqua e si è lamentata con il marito perché dopo aver infilato i piedi in mare, senza peraltro allontanarsi dalla battigia, ha avvertito un po’ di freddo. Qualche minuto dopo si è accasciata ed è morta.