The news is by your side.

Crolla un nevaio nella Forra del Malepasso: cinque giovani intrappolati, tratti in salvo in serata

Teramo. Il Servizio Regionale Abruzzo del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico è intervenuto ieri per prestare soccorso a cinque giovani in difficoltà nella Forra del Malepasso presso Isola del Gran Sasso (Teramo). A portare in quota una prima squadra di tecnici ha provveduto l’elicottero del 118 di stanza a Preturo (L’Aquila). I primi soccorritori sono stati infatti verricellati all’interno della Forra poco prima del tramonto. Una seconda squadra è stata invece elitrasportata dall’elicottero della Guardia Costiera abilitato al volo notturno. I ragazzi non sarebbero più stati in grado di procedere a causa del crollo di un nevaio proprio sotto ai loro piedi. L’attraversamento della forra sarebbe inoltre reso difficoltoso dalla presenza di alberi e di rocce lasciati lungo il percorso dalle valanghe invernali. Ai ragazzi, spaventati ma in buone condizioni di salute, i tecnici hanno consigliato di accendere un fuoco per riscaldarsi e rendersi maggiormente visibili.

I cinque ragazzi, di Terni, che hanno lanciato l’allarme intorno alle 18,00. “Una scelta saggia la loro”, ha commentato Massimo Franchi, il capostazione Forre del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Abruzzo. “Allertare i Soccorsi li ha messi al riparo da una serie di pericoli di non facile analisi e che gli sarebbero potuti essere fatali”. E risolutiva è stata anche la verricellata in quota, quella effettuata dall’elisoccorso del 118, che ha sbarcato i tecnici direttamente all’interno della forra non distanti dai ragazzi. “Il sentiero all’uscita – continua Franchi – non esiste praticamente più. Le valanghe ne hanno occultato le tracce e risalire dal basso avrebbe comportato un notevole dispendio di tempo a svantaggio delle operazioni di soccorso”.