The news is by your side.

Cup abruzzesi: al via la fase di riorganizzazione con le tre mosse di Luciano D’Alfonso

Pescara. Un tavolo di coordinamento per monitorare la riorganizzazione dei Cup (Centri unici di prenotazione), un cronoprogramma per segmentare la fase di partenza del nuovo corso e l’integrazione del contratto di appalto con la previsione di penali e premialita’. E’ quanto ha disposto il presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso al termine dell’incontro di lavoro svoltosi ieri mattina ed avente ad2015_01_26_D_ALFONSO_E_PAOLUCCI_RIUNIONE_CUP_UNICO_REGIONALE_01 oggetto la procedura per l’affidamento dei servizi amministrativi riconducibili alle attivita’ del Cup presso le Asl della Regione Abruzzo, alla presenza dell’assessore regionale alla Sanita’ Silvio Paolucci, dei direttori generali e dei direttori sanitari delle Asl abruzzesi, dei responsabili dei Cup e delle Unita’ operative complesse Acquisizione Beni e Servizi, e della Gpi spa, azienda capofila dell’associazione temporanea di imprese che si e’ aggiudicata l’appalto per i Cup abruzzesi nell’agosto scorso. Il tavolo di coordinamento e’ stato affidato all’assessore Paolucci, che lo convochera’ una volta al mese insieme a un responsabile per ciascuna Asl. Il cronoprogramma stabilira’ chi fa cosa e con quale tempistica mentre l’integrazione del contratto servira’ a inserire premialita’ per i comportamenti virtuosi e sanzioni per le inefficienze. “La riunione odierna – ha spiegato D’Alfonso – e’ servita per avviare la riorganizzazione del servizio e allineare le procedure. La funzione dei Cup e’ fondamentale, non vogliamo un impazzimento della domanda ne’ un allontanamento dell’utenza dalle strutture pubbliche”. Tra le funzionalita’ del nuovo appalto, previsti sms per ricordare al cittadino l’imminenza della prestazione sanitaria prenotata e il recall: se l’operatore del centralino non risponde, si potra’ lasciare il proprio numero di telefono ed essere richiamati.