The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Da Roma all’Aquila armate di cacciaviti. Tre giovani rom catturate dalla polizia al casello

L’Aquila. Dal campo nomadi di Roma per compiere furti all’Aquila. Tre giovani ragazze di etnica rom sono state denunciate dalla polizia perché in possesso di arnesi atto allo scasso. Si tratta di due 15enni,  di cui una incinta, S.J. e G.J. e di V.M. 25 anni, tutte residenti in un campo nomadi di Roma. polizia stradaleLe tre sono state fermate venerdì scorso dagli agenti della Squadra Mobile a bordo di una Renault nera in entrata dal casello L’Aquila Ovest e dirette verso la città. L’auto è risultata priva di assicurazione e le tre senza documenti. A quel punto le ragazze sono state portate presso in questura. Nel corso delle ricerche sono stati trovati una catenina in metallo bianco, nascosta in un vano porta oggetti, un braccialetto in metallo bianco, nascosto sotto la tappezzeria, quattro cacciaviti, due penne e un paio di guanti neri. E’ probabile che i cacciaviti, così come i guanti, possano essere stati utilizzati per compiere furti in abitazione e non avendo le tre giustificato il possesso di arnesi e oggetti preziosi il tutto è stato sottoposto a sequestro e depositato dalla polizia. L’auto è risultata essere intestata a un concessionario con sede a Rieti. Le due minori sono state affidate alla maggiorenne.