The news is by your side.

Dal comune dell’Aquila 300mila euro per verifica vulnerabilità sismica nelle scuole

L’Aquila. Il comune dell’Aquila ha destinato 300mila euro del proprio bilancio alla verifica di vulnerabilita’ sismica sulle scuole, risorse che si aggiungono a 144mila gia’ impegnati lo scorso dicembre. “Gli incarichi relativi alle prime dieci scuole”, spiega il sindaco Pierluigi Biondi, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico, “sono stati tutti affidati e sono gia’ state eseguite le indagini e le relazioni geologiche, mentre sono in corso tutte le prove sui materiali. Contavamo di avere i risultati prima dell’apertura delle scuole ma, a causa di lungaggini burocratiche legate agli affidamenti, li avremo solo a fine settembre”.

“Per le restanti undici scuole”, assicura Biondi, “sono in corso le procedure di affidamento di incarico, per le quali sono disponibili 300mila euro ma solo dal 13 aprile scorso, data di approvazione del bilancio”. Nel frattempo e’ stata avanzata una richiesta di finanziamenti, stanziati dal decreto legge 50/2017, per i progetti di adeguamento sismico, per un totale di 1 milione 300mila euro da destinare alle scuole per le quali risultera’ un indice di vulnerabilita’ inadeguato. “Nel bilancio di previsione 2017/2019″, aggiunge il sindaco, ” sono disponibili 720mila euro per interventi prioritari di adeguamento degli edifici scolastici che contiamo di integrare con la prossima programmazione. Le verifiche di vulnerabilita’ sugli edifici strategici, e dunque anche scolastici, sono obbligatorie dal 2013″.