The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Dal consiglio regionale arriva il sì alla facilitazione di acceso al credito per le Piccole e Medie Imprese

L’Aquila. Il Consiglio regionale, la cui seduta è terminata ieri sera, ha approvato a maggioranza il progetto di Legge numero 396, d’iniziativa consiliare, con il quale si indirizzano fondi, paria al 60% delle risorse, per favorire e sostenere l’accesso al credito delle imprese artigiane e delle PMI abruzzesi anche tramite gli strumenti di Artigiancassa (L.949/52 e Fondo di Garanzia ex L.1068) e l’assegnazione ai Confidi dei fondi del finanziamento comunitario POR-FESR 2007-2013 Attività I.2.4, con vincolo di incremento del fondo rischi per la concessione di garanzia. “Finalmente rendiamo più solida l’opportunità delle imprese di accedere al credito e quindi esprimiamo piena soddisfazione per il sì a questo provvedimento – spiegano i consiglieri regionali di Forza Italia, Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri -.

Un progetto di Legge per il quale esponenti della maggioranza, nello specifico Mariani, Berardinetti e Di Pangrazio
cofirmatari della proposta legislativa, hanno accolto e approvati anche i nostri emendamenti al fin di dare una risposta concreta alla crisi delle piccole imprese abruzzesi. Infatti, al fine di contenere la sofferenza delle imprese, da oggi è possibile potenziare quegli strumenti, come i Confidi, che possono permettere al mondo delle piccole imprese, che poi sono l’ossatura dell’economia abruzzese, di presentarsi al cospetto degli Istituti di Credito con un bagaglio di garanzie solido”. “Oggi – continuano Febbo e Sospiri – riusciamo finalmente a dare una risposta concreta e certa frenando la fuga o la chiusura delle imprese. In questi anni vediamo come l’ Abruzzo continua a soffrire fortemente a causa di una persistente crisi strutturale complessa e perdurante determinando effetti devastanti sul
tessuto sociale ed economico regionale. Pertanto – concludono i consiglieri di Forza Italia – è indispensabile che questo governo regionale continui a lavorare per risolvere le problematiche inerenti la crisi che investe la Regione Abruzzo mettendo in atto politiche incisive e risorse concrete da indirizzare al tessuto imprenditoriale”