The news is by your side.

D’Alfonso in consiglio comunale all’Aquila: da Masterplan 80 milioni per il capoluogo

L’Aquila. Oltre 60 interventi per un investimento complessivo che supera i 1.200 milioni di euro, destinati rafforzare l’economia abruzzese e a ridare impulso allo sviluppo del territorio. Ecco il Masterplan per il Sud – che il governo di Renzi si appresta ad approvare per la parte dedicata all’Abruzzo entro i prossimi giorni – che è stato illustrato in una seduta straordinaria del Consiglio comunale dell’Aquila, dal presidente della Regione Luciano D’Alfonso. D'Alfonso e CialenteDavanti all’assise cittadina del Capoluogo d’Abruzzo e ad un folto pubblico di portatori di interessi, D’Alfonso ha snocciolato la lunga teoria di interventi che saranno lo strumento per il rilancio produttivo dell’Abruzzo e dell’Aquila. Presenti, oltre al sindaco Massimo Cialente, al presidente del consiglio comunale, Carlo Benedetti e all’intera Giunta comunale, i consiglieri regionali Pierpaolo Pietrucci e Luciano Monticelli. “La stagione che sta per aprirsi vuole che si lasci per sempre la logica dei localismi e che si vada tutti insieme verso una regione capace di muoversi verso la stessa direzione con un obiettivo di crescita comune” ha detto D’Alfonso il quale ha aggiunto che è in gioco il futuro dell’Abruzzo e la sua capacità di generare sviluppo. Quattro sono le direttrici lungo le quali si muove il Masterplan: Infrastrutture (438 milioni di euro), Ambiente (228 milioni), Sviluppo economico e produttivo (151 milioni) e Turismo e Cultura (223 milioni). “In queste macro aree abbiamo individuato una serie di importanti interventi sull’Aquila che viene concepita come punto di snodo di un unico sistema che mette in rete le aree costiere con quelle interne, il sud con il nord della Regione”. Sono 80 i milioni che saranno messi a disposizione dell’Aquila che saranno utlizzati per mettere in campo interventi come il potenziamento della struttura sanitaria dell’Aquila; 8 milioni per il ponte della Mausonia, che verrà assorbito da un intervento dell’ANAS; 10 milioni per la riqualificazione dell’ex ospedale psichiatrico di Collemaggio; 11 milioni per un intervento sulla S.S. 17 nel tratto Pescara-L’Aquila per accorciare i tempi di percorrenza; 10 milioni interventi sul sistema idrico, sul sistema depurativo e per la banda ultralarga; 10 milioni di euro per il potenziamento bacino sciistico Ovindoli-Magnola e Campo Felice sull’Altopiano delle Rocche; centrale unica di elisoccorso all’Aquila, grazie all’integrazione di fondi regionali provenienti dall’Emilia Romagna; 10 milioni per la pista ciclabile lungo il fiume Aterno. Infine, dopo aver risposto alle osservazioni mosse dall’opposizione che lo ritiene colpevole di non aver condiviso con le forze politiche le scelte calate del Masterplan – “l’elaborazione del documento di programmazione è stata condivisa sin dall’inizio con sindaci e con le forze sociali e produttive del territorio ” – D’Alfonso ha detto che si aspetta il superamento delle logiche che separano i territori, a vantaggio di una politica che crea le condizioni per uno sviluppo dell?intero sistema regionale. D’Alfonso ha infine ricordato che dopo il 14 aprile, data della consegna al Governo del Masterplan, ci sarà ancora la possibilità di inserire nuove proposte e nuove idee progettuali.