The news is by your side.

Dalla Giunta arriva il sì alla demolizione del ponte Belvedere, via libera a finanziamento del demanio di Preturo

L’Aquila. La Giunta comunale dell’Aquila ha approvato la soluzione progettuale per la demolizione del solo ponte Belvedere, inagibile dal terremoto dell’Aquila del 6 aprile 2009. Lo rende noto l’assessore alla Ricostruzione pubblica, il vice sindaco Raffaele Daniele. “Nel progetto di fattibilità tecnico economica per gli interventi finalizzati alla realizzazione del nuovo ponte”, ha spiegato Daniele, “erano previste due opzioni, quella con la demolizione di ponte e fabbricato Ater sottostante e quella con la demolizione del solo ponte. Abbiamo scelto quest’ultima, in quanto economicamente meno onerosa (260mila euro, contro i 620mila euro nel caso dell’abbattimento anche del fabbricato) e più in linea con le prerogative di attuazione dell’opera complessiva, volute da questa amministrazione. Inoltre proseguono i contatti con Ater e inquilini interessati per il reperimento di alloggi alternativi”.

La Giunta ha poi dato il via libera al cofinanziamento di 18mila euro in favore per l’amministrazione del demanio collettivo di Preturo, Cese, Colle, San Marco e Pozza per un intervento di riqualificazione che ha lo scopo di allestire un sentiero panoramico a Preturo. “L’intervento”, ha spiegato il sindaco Pierluigi Biondi, che ha proposto la delibera, “comporta, da parte dell’amministrazione del demanio collettivo, il recupero della vecchia strada comunale ‘della Chiusa’, che collega l’abitato di Preturo alla sua montagna. Al termine dei lavori, la strada in questione diventerà un vero e proprio sentiero panoramico fruibile per passeggiate, trekking e mountain bike. Questo provvedimento conferma l’attenzione che l’attuale amministrazione intende dare a iniziative e progetti che riguardano la riqualificazione del territorio”.