The news is by your side.

Dalla Regione 100 mila euro per i moduli provvisori all’istituto tecnico ‘Marconi’ di Penne

Penne. Un milione e 100mila euro il finanziamento programmato dalla Regione Abruzzo per realizzare i moduli a uso scolastico per gli studenti dell’Istituto tecnico commerciale e per geometri “Guglielmo Marconi” di Penne (Pescara) che dal 18 gennaio scorso sono rimasti senza una sede a causa del crollo del tetto dell’edificio di corso Martiri Pennesi. “La popolazione scolastica ­ composta da 400 ragazzi ­ è costretta a svolgere doppi turni nella succursale di San Giovanni al fine di completare l’anno scolastico”. Lo ha comunicato il presidente Luciano D’Alfonso nel corso di una riunione che si è svolta oggi pomeriggio nella sede di Pescara della Regione Abruzzo alla presenza del dirigente scolastico Angela Pizzi, dei funzionari regionali, del sindaco di Penne Mario Semproni e di una delegazione di studenti della scuola.

“La città di Penne ha subito danni a seguito degli eventi calamitosi di gennaio ­ ha osservato ancora il presidente Luciano D’Alfonso ­ e tra gli edifici pubblici danneggiati ci sono anche le scuole; abbiamo individuato un primo intervento per fornire al Marconi i moduli a uso scolastico attraverso una rimodulazione di risorse a fianco della quale ci sarà anche una compartecipazione del Miur”. “Saranno gli stessi studenti del corso geometri a redigere, poi, il progetto delle nuove costruzioni ­ ha concluso il Governatore ­, una forma di collaborazione attiva, mentre il Comune di Penne si è impegnato a fornire l’area sulla quale verranno realizzate le strutture scolastiche provvisorie. Tutto questo in attesa di riparare la sede centrale di corso Martiri Pennesi, conosciuta meglio come palazzo De Sterlich, al fine di evitare lo spopolamento demografico dell’istituto scolastico”. Sarà stipulata una convenzione tra Comune e Regione, infine, per la realizzazione delle strutture scolastiche provvisore nella quale sarà individuato il soggetto attuatore dell’appalto”.