The news is by your side.

Danni e disagi in Abruzzo a causa del forte vento. Oggi caldo estivo, domani neve

L’Aquila. Temperature oltre i 25 gradi e raffiche di vento che superano i 100 chilometri orari.

Stanno creando non pochi disagi le condizioni meteo delle ultime ore in tutto l’Abruzzo. Problemi dovuti soprattutto al vento, tanto che molti sindaci invitano i cittadini a rimanere in casa. Dal pomeriggio la situazione cambierà: ancora raffiche violente, le temperature scenderanno in modo repentino, arriveranno perturbazioni, domani possibili nevicate anche a bassa quota.

A Pescara splende il sole e si registrano 25 gradi, lungomare e spiaggia presi d’assalto. Il vento ha creato problemi soprattutto nelle zone collinari, pedemontane e montuose. In molti casi, da Montorio al Vomano e Isola del Gran Sasso, i sindaci, attraverso i social, invitano la cittadinanza a rimanere in casa. A Scafa un enorme pino è caduto su tre auto e un uomo è rimasto ferito. A Cugnoli paura per un incendio che ha lambito le abitazioni: alcune persone sono state soccorse dal 118 per lo spavento. I Vigili del Fuoco sono impegnati in numerosi interventi su tutto il territorio regionale.

Solo nel Teramano sono attualmente ne restano in coda 60. In località Abete Mozzo di Torricella Sicura si è sviluppato un incendio in un’ampia zona difficilmente raggiungibile e per questo
è stato richiesto il supporto di un Canadair. A Castiglione Messer Raimondo, oltre agli alberi caduti
sulle strade, si è sviluppato un incendio in una scarpata in località San Giorgio, con le fiamme alimentate dal forte vento. “Dopo l’emergenza vento e i 25 gradi”, ha affermato il sindaco Vincenzo D’Ercole, “Ci stiamo preparando a fronteggiare un repentino calo delle temperature, che scenderanno al di sotto della media stagionale, con possibili nevicate”.

“In questo momento si registrano temperature che superano i 26 gradi in alcune zone e forti
venti di garbino”, ha affermato il meteorologo Giovanni De Palma di AbruzzoMeteo.org, “Dal pomeriggio-sera i venti saranno in rotazione: prima il Maestrale e poi il Grecale porteranno una massa d’aria fredda che comporterà una diminuzione sensibile delle temperature, con possibilità di temporali e ancora raffiche. Domani potrebbero esserci nevicate anche a bassa quota, con rovesci più intensi sulle zone montuose e ad alta quota. Da giovedì la situazione migliorerà, ma rimarrà il freddo”, ha concluso l’esperto.