The news is by your side.

De Matteis: l’aeroporto dell’Aquila sia per la protezione civile come era stato pensato

L’Aquila. “Gli incendi, presumibilmente dolosi che in questi giorni hanno interessato L’Aquila e il suo circondario, in particolare il Gran Sasso sino a Rigopiano, ripropongono ancora una volta e con forza un problema da risolvere definitivamente e in tempi rapidissimi”. A dirlo e’ il capogruppo al Consiglio comunale dell’Aquila di Fratelli d’Italia-AN, Giorgio De Matteis, che aggiunge: “L’aeroporto dell’Aquila era destinato (cosi’ come io stesso lo avevo pensato e iniziato a realizzare) prioritariamente ad attivita’ di protezione civile e per questa funzione va ripensato e riorganizzato.

 

La sciatteria, ahime’, dell’amministrazione di centrosinistra ha trasformato l’aeroporto in un’area della quale non si conosce ne’ la destinazione reale, ne’ tantomeno le attivita’ che in essa si svolgono. Pertanto – continua De Matteis – ci stiamo adoperando per verificare la situazione della convenzione con l’attuale gestore dell’aeroporto, cosi’ da poter procedere ad una eventuale revoca che permetta, finalmente, di utilizzarlo per fini piu’ utili, nell’interesse della popolazione aquilana e abruzzese. Gia’ da adesso ci aspettiamo dalla Regione una parola chiara, sopra tutto circa l’utilizzo dei mezzi e in particolare degli elicotteri da destinare all’attivita’ antincendio boschivo. L’aeroporto dell’Aquila ha una posizione centrale in Abruzzo, che ricordiamo e’ sede di diversi parchi naturali. Anche per questo – conclude De Matteis – rappresenta la soluzione ideale sia per la protezione civile regionale sia nazionale, che potra’ utilizzare tale struttura nella maniera piu’ giusta e adeguata alle esigenze dell’intero centro Italia”.