The news is by your side.

Declassamento del presidio ospedaliero, il Comune di Penne impugna sentenza del Tar

Penne. La Giunta comunale del Comune di Penne (Pescara) ha deliberato l’affidamento dell’incarico all’avvocato Alfredo Bruno del Foro di Pescara per impugnare dinanzi al Consiglio di Stato la sentenza di primo grado del Tar dell’Aquila che ha respinto il ricorso del Comune contro il declassamento del presidio ospedaliero ‘San Massimo’. Nella delibera il sindaco, Mario Semproni, chiede anche il sostegno dei Comuni dell’area vestina e dell’Associazione “Salviamo l’Ospedale” per dare forza all’iniziativa legale. “E’ una battaglia di tutti perché il ‘San Massimo’ è l’ospedale dell’area vestina – dicono il sindaco Semproni e l’assessore alla Sanità Giuseppina Tulli – Siamo convinti che è irrazionale e assurdo, per gli effetti negativi che tale scelta produce sul territorio, declassare il nostro ospedale. Lotteremo con forza affinché sia riconosciuto ai cittadini vestini il diritto alla salute. Il nostro obiettivo è invertire la rotta amministrativa intrapresa dalla Regione Abruzzo sul tema della sanità”.