The news is by your side.

Decreto Covid-19, a Silvi più di 2600 controlli in una sola settimana: scattano sei denunce

Chiusi da Scordella parchi e luoghi di aggregazione per contrastare la diffusione del virus

Teramo. Più di 2600 persone controllate in una sola settimana. Sei persone penalmente denunciate per assenza di motivazioni a circolare e oltre 80 controlli presso le attività commerciali. Inoltre, a breve inizieranno anche i controlli a campione per verificare la veridicità delle autocertificazioni rese della persone controllate. Continuano così i controlli da parte degli agenti della polizia locale di Silvi per il mancato rispetto del Dpcm 2020 relativo al Covid-19.

Tra i luoghi più pattugliati si evidenzia la statale 16 Sud e la bretella di collegamento con il limitrofo Comune di Città Sant’Angelo, la statale 16 Nord a confine con il territorio del Comune di Pineto e il lungomare nella zona antistante piazza Marconi. Restrizioni come la chiusura dei parchi e dei luoghi di aggregazione decise dal sindaco del Comune di Silvi, Andrea Scordella, per contrastare la diffusione del Coronavirus che ha colpito anche la comunità silvarola.

“Un’imponente mole di lavoro giustificato dall’eccezionalità della situazione”, sottolinea il comandante della polizia locale di Silvi, Giustino Michetti, che aggiunge “oltre i freddi numeri che danno comunque l’idea delle forze impiegate quotidianamente per verificare il rispetto del Dpcm 2020 emanato per evitare la diffusione del cosiddetto Covid-19, nonché alla difesa del nostro territorio”, conclude il Comandante, “mi preme evidenziare il lato umano di questo lavoro. E per questo non posso che ringraziare tutti gli agenti in servizio nel comando di polizia locale che, con estenuanti turni e continui e serrati controlli stanno buttando il cuore oltre l’ostacolo. Per non vanificare il lavoro fin qui svolto, mi appello ai cittadini affinché limitino le uscite fuori casa alle sole ipotesi normative previste”.