The news is by your side.

Degrado e pericolo, il Comune mura gli accessi alla Stella Maris ricovero di senza tetto e tossicodipendenti

Montesilvano. Iniziati i lavori finalizzati alla chiusura dei varchi di accesso della Stella Maris, ex colonia che si trova sul lungomare di Montesilvano, spesso usata come ricovero di fortuna da senzatetto e tossicodipendenti. L’edificio, “da tempo inutilizzato, rappresenta una situazione di degrado e pericolo”, scrive il sindaco nella relativa ordinanza. Nel complesso, infatti, solo poche settimane fa è stato trovato il cadavere di un giovane del posto, morto per overdose, mentre ieri un cane non legato ha attaccato un agente di Polizia municipale, costringendolo a sparare. I lavori di muratura degli accessi hanno preso il via e dovrebbero essere conclusi entro un paio di giorni dalla ditta incaricata dal Comune. Nell’ordinanza del sindaco si ricordano il “persistente degrado dello stabile”, l'”occupazione da parte di persone senza fissa dimora”, l’episodio della morte del giovane e quello di ieri.

“La frequentazione dell’edificio da parte di persone senza fissa dimora, unitamente alle scarse condizioni igieniche e di sicurezza all’interno dello stesso”, si legge nel provvedimento, possono essere “di pregiudizio per le persone e per la zona circostante”. “Non si poteva aspettare più neanche un giorno”, afferma l’assessore ai Lavori pubblici e Polizia locale, Valter Cozzi. Fino alla conclusione dei lavori, Polizia municipale e Polizia provinciale effettueranno dei pattugliamenti nell’area.