The news is by your side.

Dipendente comunale a processo per assenteismo, abbandona lavoro per 45 minuti

Lanciano. Una dipendente del comune di Lanciano andra’ a processo il prossimo 21 maggio per rispondere dell’accusa di truffa ai danni dell’ente frentano per assenteismo. Il gup del tribunale di Lanciano, Marina Valente, ha rinviato a giudizio la dipendente che si sarebbe assentata dal lavoro per questioni personali, secondo l’accusa, per circa 45 minuti. A segnalare la vicenda alla procura frentana e’ stata la stessa amministrazione comunale, impegnata da tempo sul downloadmonitoraggio delle timbrature dei cartellini all’entrata e all’uscita dal posto di lavoro. Il sindaco di Lanciano, Mario Pupillo, e’ stato ascoltato dagli inquirenti sul fatto. La donna, difesa dall’avvocato Filippo Paolini, ex sindaco di Lanciano, ha spiegato che il motivo dell’allontanamento dal posto di lavoro era dovuto ad incombenze relative al servizio.