The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Documentario di National Geographic sul laghetto di Secinaro

Laghetto meteoritico di Secinaro - foto Vittorio Palma
Laghetto meteoritico di Secinaro – foto di Vittorio Palma

Secinaro. Il lago Fucino è sempre stato avvolto da misteri, sia prima che dopo il suo prosciugamento, ma esiste un’altro lago, a pochissimi chilometri di distanza che ha deciso le sorti del mondo, sul quale National Geographic ha girato un incredibile documentario.

Il laghetto di Secinaro, incastonato su un piccolo altipiano a circa 1100 metri di quota, sorge sul primo cratere da impatto meteoritico d’Italia. Di forma circolare e con un diametro di circa 145 metri, è uno tra i meglio conservati ed è circondato da altri 17 crateri più piccoli. Nel documentario, intitolato “Fireball of Christ” (la palla di fuoco di Cristo) si presentano i risultati di quasi cinque anni di studi di Jens Ormo, un geologo svedese che, tramite delle analisi al radiocarbonio svolte in collaborazione con l’università di Pescara, ha scoperto che quel piccolo specchio d’acqua è realmente di origine meteoritica e più precisamente, è stato creato da un corpo celeste caduto circa 1650 anni fa, nel IV secolo dopo Cristo. Tuttavia non è stato questo ad attirare l’attenzione della National Geographic, una delle più grandi istituzioni scientifiche ed educative al mondo, bensì il fatto che gli studiosi riconducano proprio a quel meteorite la famosa raffigurazione della croce nel cielo vista da Costantino durante la battaglia di Ponte Milvio contro Massenzio nel 312 d.C.

Stanze Vaticane - Rafffaello apparizione della Croce (Fonte: Wikipedia IT)
Raffaello apparizione della Croce (Stanze Vaticane – Fonte: Wikipedia IT)

“In hoc signo vinces” – “con questo segno vincerai” secondo la storia narrata da Eusebio di Cesarea, strettissimo collaboratore di Costantino, fu proprio questa la frase che Costantino vide apparire affianco ad un incrocio di luci nel cielo e poi, nella notte successiva, ricevette in sogno la visita di Cristo che gli ordinò di adottare come proprio vessillo, il segno visto nel cielo. L’imperatore fece riportare sui labari imperiali il segno del Chi-rho, detto anche monogramma di Cristo formato dalle lettere XP che sono le prime due lettere greche della parola ΧΡΙΣΤΟΣ cioè “Christos” sovrapposte. Sotto queste insegne i soldati sconfissero l’avversario e l’imperatore si orientò definitivamente verso il monoteismo-cristiano quindi, promulgò il celebre editto di Costantino che, nel 313 d.C. pose finalmente termine a tutte le persecuzioni religiose e proclamò la neutralità dell’impero nei confronti di qualsiasi fede.450px-Anastasis_Pio_Christiano_Inv31525

Il documentario, grazie ad un sapiente uso di effetti speciali e ad uno stile narrativo semplice e diretto, coinvolge lo spettatore nella scoperta dell’affascinante mistero che aleggia intorno laghetto di Secinaro e a distanza di secoli svela, prove alla mano, come quella visione, che ha cambiato per sempre la storia del mondo e rimasta una leggenda fino ad oggi, sia riconducibile alla caduta di un meteorite alle pendici del monte Sirente.

Francesco Proia

Il trailer del documentario è disponibile qui:

mentre per i residenti negli Stati Uniti è possibile acquistarlo qui.