The news is by your side.

Don Stellerino Anniballe, il cordoglio dell’arcivescovo Bregantini: era un indomito annunciatore del Vangelo

Vasto. “Un indomito e intelligente annunciatore del Vangelo, con i mezzi che la tecnologia oggi ci pone nelle mani. Ha sempre accresciuto il suo zelo e la sua passione, con passi progressivi e ben cadenzati, fino ad arrivare ai satelliti intercontinentali”. È il commosso ricordo del monsignor Gian Carlo Bregantini, arcivescovo di Campobasso-Bojano, nell’apprendere con dolore della morte di don Stellerino D’Anniballe, fondatore ed editore di Teleradio San Pietro (Trsp), emittente radiotelevisiva di ispirazione cattolica e parroco di san Pietro in Sant’Antonio a Vasto.

E’ uno dei passaggi della lettera che il monsignor Bregantini ha fatto giungere al monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto, che domani mattina presiederà il rito funebre nella chiesa dove don Stellerino è stato parroco per oltre cinquant’anni. Monsignor Bregantini evidenzia come il parroco-editore avesse particolare attenzione verso gli emigranti, e in particolare quelli in America, dove giungeva il segnale di Trsp perché lì “amano moltissimo seguire le nostre funzioni religiose e le solenne ricorrenze dei nostri eventi. Si sentono di casa, non vengono dimenticati, proprio per questo ho pensato di investire su uno strumento molto costoso, è vero, ma anche molto efficace”.

“Ricordiamo tutti l’esperienza che ci ha affidata, come vescovi, durante i periodi forti della Quaresima e dell’Avvento. C’eravamo tutti, sotto la sua vigile premura. La nostra Diocesi, poi, è a lui particolarmente cara, perché ha raccolto l’eredità diretta, che lui ci ha affidato, in una nuova piattaforma che si sta rivelando preziosa e feconda, mantenendo anche la sua sigla Trsp, in continuità con il cammino precedente. Dal cielo siamo certi che lui pregherà per noi” conclude il monsignor Bregantini.