The news is by your side.

Donna segregata in casa con tre cani in condizioni igieniche precarie senza cibo e acqua, liberata dai carabinieri

Penne. Segregata in casa con i cani ed in condizioni igieniche precarie. Protagonista di una brutta storia di vita è una donna di 40 originaria di Penne. Sono stati a carabinieri a scoprire tutto dopo aver ricevuto una segnalazione dai vicini. La donna, sposata, era chiusa all’interno di un’abitazione in compagnia di tre cani. La casa era sporca e a disposizione della donna solo poco cibo andato a male l’acqua del rubinetto del bagno. La donna è stata liberata, accompagnata in ospedale e affidata ai servizi sociali. Intanto per la quarantenne è stata autorizzata anche una perizia psichiatrica.

Come riporta Il Messaggero ci sarebbe anche un figlio minore in questa famiglia, ma da tempo dato in affidamento. Del marito non se ne sa molto, pare che conviva con un’altra persona, forse un uomo. Sulla vicenda la procura di Pescara ha aperto un’indagine per questa donna, affetta da patologie psichiche di una certa rilevanza, ritrovata in completo stato di abbandono e nel degrado igienico-sanitario.