The news is by your side.

Dopo 10 anni iniziano i lavori di riordino della viabilità all’Aquila ovest, ecco le parole di De Santis

L’Aquila. Iniziano i lavori di viabilità all’Aquila ovest.

“Dopo 10 anni, finalmente partono i lavori di riordino della viabilità e di realizzazione del terminal per autobus nella zona dell’Hotel Amiternum, realizzando il progetto complessivo che la precedente amministrazione comunale aveva sviluppato e che una mia mozione aveva sollecitato”. Queste le parole di Lelio De Santis, capogruppo del Cambiare insieme-Idv al comune dell’Aquila, sul progetto di riqualificazione presentato dall’amministrazione comunale in una zona congestionata dal traffico caratterizzata dalla presenza di un terminal.

“Penso che sia giusto dare atto all’attuale Giunta di averci creduto ed ai settori infrastrutture ed
opere pubbliche di aver definito ed armonizzato gli interventi da realizzare, sulla base delle risorse disponibili. L’anello stradale a senso unico, in uscita verso la statele 80 ed in entrata dalla statale 17
consentirà di snellire il traffico e di velocizzarlo, con la conseguenza, però, che rischia di diventare più
pericoloso l’attraversamento di via Corrado IV, in corrispondenza del mercato di piazza d’Armi. Per evitare questo rischio, sarebbe necessario realizzare un attraversamento pedonale sicuro, magari un ponte, snello e leggero, piacevole e sicuro, che potrebbe anche rappresentare un bel cartello turistico proprio all’ingresso della città”.

Per il consigliere di opposizione, “Le fermate degli autobus, la prima a fianco alla caserma Campomizzi e l’altra sull’area della famiglia Barattelli, daranno sicurezza ai viaggiatori ed ai pendolari e finirà, così, lo scandalo di una fermata da terzo mondo, pericolosa ed indecente. Al riguardo, un ringraziamento deve essere rivolto alla famiglia Barattelli, proprietaria dell’area ceduta in comodato d’uso gratuito, che ha fatto un apprezzato gesto di solidarietà verso la città. Questo è anche un esempio di sinergia positiva ed alla luce del sole fra il mondo dell’impresa privata e la pubblica amministrazione, che consente di realizzare interventi utili alla collettività. Esempio da seguire, con modalità trasparenti e progetti strategici a favore della città”, ha concluso De Santis.