The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Dragaggio Marina di Pescara e Ortona a Mare. Un imprenditore donerà una draga

Pescara. “Un imprenditore doneraà una draga costruita alla bisogna per i porti di Pescara e Ortona”. L’anticipazione è del presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, svelata durante la riunione convocata nel pomeriggio di oggi a Pescara, per fare il punto sugli interventi nei porti di Ortona e Pescara, per i quali sono disponibili circa 18 milioni di risorse derivanti da Fondi Fas, ministeriali e dal decreto Sblocca Italia. Segnatamente per il porto di Pescara, sono in dirittura di arrivo le controdeduzioni al Consiglio superiore delle Opporto-ortonaere pubbliche, in ordine all’approvazione del Piano regolatore portuale. Mancano le integrazioni alla relazione economico-finanziaria che saranno disponibili tra una settimana. In riferimento alle attività di dragaggio, sempre inerenti il porto di Pescara, i lavori appaltati a fine 2014, e in corso di esecuzione, erano per una quantità inizialmente prevista di circa 30.000mc, cui si aggiungeranno ulteriori 20.000 mc, grazie alle economie derivanti dei ribassi di gara. Ciò consentirà l’ingresso della nave Galatea ed il servizio di trasporto Snav. Il Provveditore alle Opere pubbliche ha comunicato che è in corso una progettazione per il miglioramento idraulico e strutturale del porto ad opera dell’Università di Cassino, ma tale opera potrà essere intrapresa soltanto dopo l’approvazione del Piano regolatore. E’ invece in affidamento la progettazione per le realizzazione della barriera soffolta e l’apertura di una diga foranea, opera di difesa della costa, anticipatrice degli interventi strutturali previsti nel Prp. Uno stimolo a concludere in tempi brevi le procedure per l’affidamento delle operazioni di dragaggio è stata espressa dal presidente D’Alfonso per le attività sul porto di Ortona, in vista della scadenza del 31 dicembre prossimo per l’impiego delle risorse. Sulla questione l’Arta ha dichiarato di aver terminato nei giorni scorsi le operazioni di caratterizzazione, preliminari al dragaggio. Già dalle prossime ore saranno disponibili i primi dati sulle granulometrie, propedeutiche ad ultimare la fase progettuale per l’affidamento della gara entro l’estate.