The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

2 fratelli e 2 tecnici denunciati, dichiarno falso e prendono contributo di 270 mila euro

L’Aquila.  Nell’ambito dei controlli diretti ad accertare la legittima percezione dei contributi destinati alla riparazione degli immobili danneggiati dal sisma, i Forestali del NIPAF diretti dal Funzionario responsabile dott. Antonio R. Rampini hanno scoperto e denunciato quattro persone che, con l’ausilio di due tecnici, avevano richiesto ed ottenuto un finanziamento per la riparazione di un immobile danneggiato, a loro dire, dal sisma del 2009. I quattro G.V., C.V., L.V., E G.V., comproprietari di un casale nei pressi di Tempera, avevano presentato la richiesta certificata da due tecnici (S.A. e E.D.)  sostenendo il diritto a ricevere il finanziamento per la riparazione delle parti comuni dell’immobile per un totale di circa 500 mila euro a fronte della quale era stata erogata già una somma di oltre 270 mila euro. Le accuCorpo-Forestale-dello-Statorate indagini dei Forestali, coordinate dal P.M. dott.ssa Simonetta Ciccarrelli, hanno però permesso di accertare, attraverso l’ausilio di foto aeree e riscontri eseguiti anche fuori Regione, come quanto dichiarato nella richiesta di contributo non corrispondesse alla realtà. In particolare, infatti, il casale risultava già fatiscente e disabitato prima del sisma per cui, proprio in virtù dell’esclusione di tali immobili dalla possibilità di ricevere contributi per la riparazione, non presentava le caratteristiche legali necessarie ad accedere al finanziamento. Quale conseguenza immediata è stato disposto il blocco della somma già erogata almeno per la parte residua considerato, infatti, che circa 75 mila euro erano stati già impiegati dai proprietari. Per recuperare tale somma il P.M. ha quindi disposto un sequestro per equivalente che ha portati i Forestali del NIPAF a sequestrare diverse auto di lusso agli indagati.