The news is by your side.

Emergency festeggia 25 anni di attività: anche all’Aquila incontri, dibattiti e seminari celebrativi

L’Aquila, Emergency festeggia anche all’Aquila i suoi 25 anni di attività con due giorni di dibattiti, teatro, musica e giochi per i più piccoli. L’iniziativa si chiama “Diritti al Castello” e animerà il Parco del Castello e l’Auditorium del Parco, nel centro storico del capoluogo, sabato 1 e domenica 2 giugno.
Nella due giorni (dalle ore 10 alle ore 20), nell’area antistante l’Auditorium saranno presenti stand gastronomici e informativi sull’attività dell’associazione, il truck di Peace Therapy e il Ludovan.
Peace Therapy – Dalla guerra si può guarire è un’esperienza immersiva fatta di filmati, immagini, realtà virtuale e testimonianze di operatori sanitari. In un ospedale virtuale ricreato all’interno di un truck, i visitatori possono vivere in prima persona la storia di uno dei tanti pazienti che ogni giorno vengono accolti negli ospedali di Emergency in Afghanistan.
Al termine del racconto i visitatori-pazienti vengono invitati ad «immergersi» nel percorso della riabilitazione attraverso un esperienza virtuale a 360°. Durante le due giornate, sarà presente il Ludovan, un camper allestito ad hoc e pensato per far divertire i bambini e rallegrare gli adulti che li accompagnano, nato nell’ambito del “Progetto Sisma” che dal 2017 porta aiuto ed assistenza alle persone colpite dai terremoti del Centro Italia. Il Ludovan viaggia coi suoi giochi e i suoi colori per far divertire i bambini con attività che li stimolino ad immaginare un futuro di pace.
Sabato 1 giugno, inoltre, a partire dalle ore 16, all’interno dell’Auditorium si terrà un incontro-dibattito dal titolo “Umanità in migrazione”, in cui verranno analizzati gli aspetti sociali e antropologici delle migrazioni. Interverranno Luigi Gaffuri e Fabiana D’Ascenzo dell’Università dell’Aquila, Danilo Balducci, fotografo e docente dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e Andrea Salomone del Progetto SPRAR L’Aquila.
Viaggio Italiano, spettacolo teatrale interpretato da Mario Spallino, per la regia e drammaturgia di Patrizia Pasqui, sarà in scena dopo il dibattito (alle ore 19). Un viaggio da Nord a Sud compiuto dall’attore per vedere da vicino la realtà di cui ha sentito parlare, per diventare così un testimone oculare e condividere domande e scoperte con il pubblico. Le storie raccontate, tutte vere, metteranno alla prova le certezze del pubblico, porteranno alla luce l’inadeguatezza dei luoghi comuni a cui tutti, per abitudine o ignoranza, spesso ricorriamo.
Nonostante sia un diritto riconosciuto, anche in Italia il diritto alla cura è spesso un diritto disatteso: migranti, stranieri, poveri spesso non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all’interno di un sistema sanitario complesso. Infine, domenica 2 giugno (ore 17) nel Parco del Castello si ballerà con la musica del Duo DisCanto (Michele Avolio Elena D’Ascenzo), e Fabrizio De Melis.
Due giorni di arte e divertimento, ma anche di sensibilizzazione e informazione sui temi della guerra e della povertà per sottolineare l’importanza di intervenire per promuovere e affermare i diritti umani essenziali e i valori della solidarietà e della pace. Questa è la missione di Emergency che in 25 anni di attività ha curato oltre 10 milioni di persone in 18 paesi e ad oggi garantisce cure gratuite e di alta qualità alle in Afghanistan, Iraq, Africa e in Italia. L’evento, organizzato dal gruppo di volontari di Emergency L’Aquila che festeggia 20 anni di attività sul territorio, è stato patrocinato dal Comune dell’Aquila.