The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Emergenza coronavirus, D’Incecco e Antonelli (Lega): Marsilio blindi Penne e sei Comuni della Val di Fino

Pescara. I sindaci di Castiglione Messer Raimondo, Elice, Arsita, Bisenti, Montefino e Castilenti si sono rivolti al presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio affinché emetta un’ordinanza di divieto e uscita dal territorio di loro competenza, mettendo la popolazione in quarantena. Si tratta di realtà in cui le cifre del contagio sono anomale rispetto al numero dei residenti.

“A questi Comuni va certamente aggiunto quello di Penne” sostengono il consigliere regionale e capogruppo al Consiglio comunale di Pescara Vincenzo D’Incecco e il presidente del Consiglio comunale di Pescara Marcello Antonelli in quota Lega, “dove il numero di positivi ai test è uguale a quello di Pescara, ma con una popolazione che è appena il 10% del capoluogo adriatico. Sono cifre allarmanti che devono suscitare una reazione rapida ed efficace. Il presidente Marsilio agisca subito e bene per isolare possibili focolai di contagio, nell’autonomia che gli è concessa a tutela della salute pubblica. La Regione Abruzzo deve con orgoglio muoversi al meglio e con prontezza per combattere la diffusione del Covid-19. La velocità è essenziale in situazioni straordinarie come questa che stiamo purtroppo vivendo”.

“I dati”, continuano D’Incecco e Antonelli, “ci dicono che la provincia di Pescara ha la più elevata percentuale di casi nel centro-sud. Non c’è tempo da perdere. È il momento delle assunzioni di responsabilità. Si tratta di una decisione importante, che va presa senza tentennamenti. Marsilio, che è governatore dell’Abruzzo, dimostri adesso di essere soprattutto il governatore degli abruzzesi che da lui si attendono scelte coraggiose che non possono più essere differite. Lo esortiamo pertanto”, concludono, “a firmare senza indugio l’ordinanza reclamata dai sindaci e a ricomprendere nelle zone da blindare anche il comune di Penne”.