The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Emergenza coronavirus, l’appello dei sindaci marsicani: segnalateci i cittadini provenienti dalle zone rosse

Avezzano. Appello dei sindaci marsicani in merito all’emergenza coronavirus. Dopo le disposizioni del presidente del consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, delle ultime ore, è stato lanciato un appello unanime affinché chiunque sia stato nella zona rossa e sia tornato nelle ultime ore nella Marsica si autodenunci contattando le autorità competenti.

Alla luce del nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di chiusura delle aree del Nord”, fa sapere il sindaco di Capistrello, Francesco Ciciotti, in base agli ultimi provvedimenti adottati dal premier  sull’emergenza del Coronavirus in Italia, “tutti coloro che sono stati per qualsiasi ragione in quelle regioni e sono tornati a casa negli ultimi quindici giorni sono chiamati a dare comunicazione alla Asl ovvero al medico curante o al sindaco”.

“Al fine di evitare del diffondersi di situazioni che potrebbero aumentare la preoccupazione e l’angoscia della cittadinanza è necessario, pertanto, che tutta la popolazione segua le misure indicate nei decreti del presidente del Consiglio, consultabili nel sito del Comune di Capistrello”, sottolinea il primo cittadino, “poiché il contenimento del contagio dipende soprattutto dal nostro comportamento e dal nostro modo di agire, invito tutti i cittadini a fornire indicazioni utili al sindaco – rappresentante della comunità locale in materia di emergenze sanitarie o di igiene pubblica – con coscienza e senso di responsabilità, per la individuazione di persone che non hanno provveduto a preavvertire la Asl”. “Si ricorda inoltre”, conclude, “che sono sospesi tutti gli eventi sociali pubblici e privati e assembramenti di persone che non rispettano le distanze di sicurezza interpersonale di almeno un metro”. 

Anche il sindaco di Trasacco, Cesidio Lobene, ha lanciato l’appello ai residenti del paese. “Per cercare di salvaguardare la salute pubblica”, ha sottolineato il primo cittadino, “ho bisogno della vostra collaborazione, vi chiedo di segnalare alla struttura comunale o al sottoscritto, l’eventuale presenza di persone che abbiano transitato o soggiornato nelle zone rosse e chiedo agli stessi di osservare una quarantena volontaria al fine di evitare del diffondersi di situazioni che potrebbero mettere a rischio la salute di tutti”, ha concluso,
“confido nel vostro buon senso”.