The news is by your side.

Emergenza Coronavirus, non si fermano le truffe dei criminali con virus diffusi via mail. I consigli della polizia

Pescara. In un periodo di emergenza c’è sempre chi approfitta per lucrare e circuire le persone, già messe a dura prova dalla situazione straordinaria. 

La Polizia postale mette in guardia gli utenti. In particolare, sono stati segnalati due malware diffusi via e-mail, attraverso campagne massive di spam, che potrebbero interessare anche le caselle di posta istituzionali, inducendo in errore gli operatori.

Nel dettaglio:

Il primo malware assume la forma di un file nominato CoronaVirusSafetyMeasures_pdf che viene allegato alle e-mail spam. L’estensione è soltanto in apparenza .pdf, trattasi infatti di un file eseguibile .exe che avvia il download di contenuti spazzatura.

Il secondo malware assume la forma di un file con allegato .doc, in cui sono esposte alcune precauzioni per evitare il contagio, a firma di tale dottoressa Penelope Marchetti dell’OMS.

Si consiglia quindi di utilizzare estreme cautele sull’utilizzo delle caselle di posta elettronica, evitando, in caso di email sospette, di cliccare sui link contenuti e di non aprire allegati anche se hanno l’aspetto di file come ‘Word e Pdf, apparentemente legittimi.

Maggiori informazioni su https://www.commissariatodips.it/notizie/articolo/coronavirus-attenzione-ad-aprire-gli-allegati-email/index.html