The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Ennesimo incidente all’interno della galleria “Le Piane”: due feriti, 5 morti in 8 anni sulla circonvallazione

Francavilla al mare. Incidente nel pomeriggio di oggi all’interno della galleria “Le Piane” sulla Variante strada statale 714 “tangenziale di Pescara”, in direzione sud, con il ferimento di due persone ricoverate negli ospedali di Pescara e Chieti. La tangenziale, come riferisce Anas, è stata temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni in località Francavilla Al Mare (Chieti). Sono due i veicoli coinvolti. Sul posto Polizia Stradale, sanitari del 118 e personale dell’Anas.  I due feriti sono un 23enne ricoverato a Pescara per un trauma cranico e un uomo di 68 anni ricoverato a Chieti per un trauma toracico.

Quello di oggi sulla circonvallazione a Francavilla al Mare (Chieti) è l’ultimo di una lunghissima serie di incidenti avvenuti sulla variante alla Ss16 che collega la cittadina del Chietino a Montesilvano (Pescara) passando per Pescara, molti dei quali all’interno delle gallerie. Negli ultimi otto anni, solo nei due tunnel che ricadono nel territorio comunale di Francavilla, sono morte almeno cinque persone, mentre decine sono rimaste ferite. Il giorno di Natale del 2010, all’interno della galleria ‘San Silvestro’, una coppia di anziani coniugi perse la vita in un incidente provocato da un giovane che guidava ubriaco; a sua volta rimasto gravemente ferito, il responsabile dello scontro fu poi arrestato. A maggio del 2014, sempre nella galleria ‘San Silvestro’, un giovane motociclista morì a seguito dello scontro con un’automobile. Il 16 giugno dello scorso anno un giovane è morto in un’incidente tra un’automobile e un furgone avvenuto nella galleria ‘Le Piane’, con il mezzo pesante che era andato a fuoco dopo lo scontro, tanto che il conducente era finito in ospedale per un’intossicazione. Lo scorso 2 gennaio, sempre all’interno della galleria ‘Le Piane’, una 38enne è morta in seguito ad un tamponamento tra un’automobile e un mezzo pesante. Da tempo la questione sicurezza sulla variante e, in particolare, all’interno delle gallerie – dove si procede a doppio senso di marcia, con limite di 70 chilometri orari e divieto di sorpasso – fa discutere, non senza polemiche, tra esposti, procure interessate e interrogazioni parlamentari. Negli scorsi anni, ad esempio, quando era ancora senatore, Antonio Razzi (Forza Italia) aveva presentato un interrogazione al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, definendo le due gallerie “un pericolo pubblico, specialmente quando piove”. A gennaio scorso la questione sicurezza nelle due gallerie è stata al centro della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza stradale, alla Prefettura di Chieti, anche con l’obiettivo di valutare possibili soluzioni per evitare nuove tragedie.