The news is by your side.

Espulso nel 2006 rientra in Italia con documenti falsi, arrestato cittadino albanese

Pescara. A seguito dei gravissimi attacchi terroristici di Parigi e con particolare riferimento alla situazione di crisi internazionale, che vede la recrudescenza di episodi Carabinieri arresto manetteterroristici di matrice fondamentalista islamica, su disposizione del ministero dell’Interno-Dipartimento di Pubblica Sicurezza sono stati intensificati, in ambito nazionale, i servizi di controllo del territorio anche mediante l’attuazione di posti di controllo e posti di blocco. I controlli ieri hanno riguardato anche Pescara, dove sono stati istituiti diversi posti di blocco. Nel corso di tale attività è stato fermato ed arrestato un cittadino albanese di 31 anni per violazione della normativa sugli stranieri. L’uomo era sprovvisto di permesso di soggiorno. Il 31enne era già stato colpito da un provvedimento di espulsione nel 2006. Accompagnato alla frontiera di Bologna, è rientrato in Italia senza l’autorizzazione delle autorità competenti e cambiando le generalità sui documenti.