The news is by your side.

Ex arbitro Rodomonti si candida a presidente Figc Abruzzo, il fischietto teramano scende in campo

Pescara. Finita l’era Ortolano, il presidente uscente ha annunciato che non si ricandiderà, la Figc Abruzzo è pronta a voltare pagina. In lizza c’è anche Pasquale Rodomonti, ex arbitro internazionale che scende in campo per salire al vertice del calcio abruzzese. Rodomonti è nato nella sezione Aia di Teramo che oggi conta in attività due arbitri ai massimi livelli come Calvarese e Di Martino e che ha avuto fino a pochi mesi anche uno dei migliori guardalinee al mondo come Elenito Di Liberatore, oggi nella Can C. Rodomonti in carriera ha diretto ben 326 gare tra Serie A e Serie B.

Dal 2009 al 2013, Rodomonti ha ricoperto l’incarico di Presidente del Comitato Arbitri d’Abruzzo. Successivamente è entrato a far parte del CAN D, la Commissione che designa i direttori di gara della Serie D. “La candidatura”, spiega, “nasce dalla volontà di mettere a disposizione della mia Regione e del movimento calcistico abruzzese la mia esperienza e la mia passione.Le esperienze sportive di arbitro internazionale prima e successivamente di Presidente Regionale del Comitato Arbitri Abruzzesi mi hanno consentito di sviluppare connessioni, conoscenze e credibilità che certamente possono rappresentare delle solide basi per dare un contributo importante al rinnovamento di una realtà che deve tornare ad essere al centro del sistema Abruzzo”.