The news is by your side.

Fase 2, Bonaccini: continuiamo a essere prudenti

L’Aquila. “Contando sui consigli di chi ha le competenze si è deciso, insieme, governo e regioni, di provare a riaprire il Paese: dobbiamo però ricordare a tutti che bisogna mantenere il distanziamento, l’uso della mascherina e continuare ad avere prudenza, perché la quota di rischio è minore, ma c’è”. Lo ha detto Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna e della conferenza delle Regioni, a proposito della riapertura, ospite di ‘Centocittà’ su Radiouno.

“Stiamo correndo i rischi di una situazione per cui il virus non sarà sconfitto finché non ci sarà il vaccino – ha detto – Ma sono rischi molto più bassi rispetto a quando ho messo, per l’Emilia-Romagna, restrizioni più incisive che nel resto d’Italia”. Fra le varie questioni che saranno affrontate nei prossimi giorni c’è anche quella, sollevata dal presidente del Veneto Luca Zaia, della capienza del trasporto pubblico locale.

“Il mio assessore ai trasporti la pensa come Zaia – ha aggiunto – Trasferiremo il tema alla Conferenza per fare una valutazione in merito. Confrontandoci col governo, affronteremo la cosa. Vogliamo coinvolgere tutte le regioni per avere la massima condivisione, è una cosa che porteremo all’attenzione e poi valuteremo con il governo”