The news is by your side.

Febbre da cavallo ad Avezzano, tornano le bighe e gli allenamenti nel nucleo industriale

Avezzano. Sono numerose le segnalazioni di bighe trainate da cavalli nel nucleo industriale. Si tratta di una tradizione oramai  consolidata da anni nel capoluogo marsicano. In passato le gare erano anche sbarcate sul web e la Procura di Avezzano aveva aperto  un fascicolo per far luce sul un presunto giro di scommesse clandestine. 

In passato le strade più gettonate erano quelle intorno a via Volta, nella zona industriale, che veniva  chiusa in modo arbitrario e  trasformata in una sorta di ippodromo all’aria aperta, con tanto di sostenitori ai bordi della pista. Ci furono anche dei  video finiti sul web . La chiusura abusiva delle strade, la sfida tra i due cavalli e la presenza di sostenitori ha spinto la Procura a volere fare chiarezza. Come già accaduto in passato. Le corse fra le fabbriche finirono al centro di un’accusata indagine dei carabinieri.

Nel 2008, nell’ambito dell’inchiesta «The horse» (il cavallo),  vennero indagate per i reati di concorso in organizzazione di corse e scommesse clandestine e violenza privata 33 persone, tra cui 2 minorenni. Altre inchieste vennero aperte anche negli anni successivi per bloccare questo fenomeno. Negli ultimi tempi le bighe e i cavalli sono tornati a scorrazzare per il nucleo industriale e le segnalazioni degli utenti, ma anche i video che girano sui social, sono numerosi.