The news is by your side.

Federfarma: denuncia all’Antitrust sito web per vendita illegale di test rapidi

Federfarma, come segnala sul suo sito, ha denunciato all’Antitrust un sito web che vendeva illegalmente al pubblico test rapidi (sierologici e tamponi) che possono invece essere venduti solo a personale sanitario. La denuncia si aggiunge a quella fatta qualche giorno da Federfarma Como di test rapidi venduti in tabaccheria e persino dal ferramenta.

Secondo la circolare del ministero della Salute sui dispositivi medici diagnostici in vitro, questi test, regolamentati a livello comunitario, non essendo autodiagnostici, non possono essere venduti o messi a disposizione di ‘profani’. Secondo quando denunciato da Federfarma, il sito che vendeva illegalmente al pubblico i test rapidi non dava la possibilità di indicare la tipologia di acquirente, lasciando spazio a probabili ‘profani’, che potevano usare impropriamente il test come autodiagnosi.

Il mercato dei test rapidi per diagnosticare il nuovo coronavirus si sta diffondendo sempre di più, visto che, come ha sottolineato qualche giorno fa il presidente di Federfarma Como, Attilio Marcantonio, “sappiamo con certezza che alcuni esercizi commerciali, tabaccherie e ferramenta li vendono al pubblico. Abbiamo notizia che alcuni tamponi veloci e alcuni test rapidi sierologici in circolazione non hanno la certificazione, e dunque non sono attendibili.”. Per questo, ha concluso, “abbiamo chiesto controlli tramite il nostro ufficio legale e speriamo che i Nas facciano dei sopralluoghi”.